Colpi di scena, missioni fallite e conferme: il commento della giornata

04-12-2016
Colpi di scena, missioni fallite e conferme: il commento della giornata

Primo girone e subito primi cambi in classifica. Lo scontro diretto del Piemonte/Valle d’Aosta se lo aggiudica proprio l’Aosta, che batte 4-2 l’Asti e lo scavalca al primo posto. Gli Orange vengono agganciati dalla L84, che non ha alcun problema con l’Olympic andando in doppia cifra. Il Lecco si conferma al comando del gruppo B, grazie alla vittoria in trasferta contro il Cardano. Occasione sprecata invece per il Real Arzignano (sarebbe potuto andare al comando solitario), che non sfrutta il turno di riposo e viene sconfitto 6-4 dal Trento; accorciano le distanze Bassa Atesina Underland e Carrè Chiuppano.

Se ci fossero ancora dubbi, dopo questa giornata il Kaos fa capire quali siano le gerarchie del girone E. Nello scontro diretto di giornata, i campioni d’Italia in carica battono con un sonoro 11-1 l’Olimpia Regium e rimangono in testa alla classifica. L’Olimpia scivola al quarto posto, scavalcata da Fratelli Bari Reggio Emilia e Imolese. Vittoria all’inglese per l’Italservice Pesarofano: il 2-0 al Cus Macerata permette ai marchigiani di mantenere i sei punti di vantaggio dal Futsal Cobà. Chi rallenta è invece il Città di Massa: la capolista del girone toscano cade 8-4 contro il Cus Pisa, ora a -3 assieme al Prato. Nel girone H non cambia nulla nelle prime posizioni: Pescara sempre in testa, inseguono Montesilvano, Real Dem e Acqua&Sapone Unigross. Nel girone L, la B&A Sport Orte batte 7-2 il TCP e va a +4 dall’Olimpus, fermo ai box e agganciato dalla Lazio. Conferma anche della Mirafin, ancora al comando del proprio raggruppamento dopo il 9-2 alla Brillante Torrino.

Cambia tutto in Sardegna: Sestu e Delfino pareggiano nei rispettivi match, al comando solitario c’è ora il Cagliari 2000 che vince 4-2 in casa della Mediterranea. In Campania, il Lollo Caffè Napoli batte 10-0 l’Alma Salerno e accorcia sulla Feldi Eboli.

Si riapre il girone R. Il Giovinazzo fa risultato in casa della capolista Futsal Barletta (4-1) ed è ora a -3 dal primo posto, con una partita in meno. Tutto facile invece per la Block Stem Cisternino, ancora al comando del gruppo S dopo l’8-2 al Polignano. Stecca lo Shaolin Soccer, che viene sconfitto 5-4 dall’Avis Borussia Policoro e non centra il sorpasso sul Real Team Matera (fermo ai box). In Calabria, Cataforio in fuga: 4-1 al Real Rogit e +8 sulla Polisportiva Futura, bloccata sul 2-2 dal Maestrelli. Nel girone siciliano comanda il Lubrisol Regalbuto, grazie al 12-1 al Domenico Savio.