Colpaccio della Ternana a Breganze: la vetta dista due punti

Colpaccio della Ternana a Breganze: la vetta dista due punti

Un primo tempo straordinario mette in cassaforte i tre punti per la squadra rossoverde che prima va in vantaggio con una bordata di Tainã Santos dopo neanche due minuti e poi allunga sul tre a zero mettendo in mostra un collettivo straordinario. La creatura di Mister Pellegrini prende forma e si vede: difesa bassa e pressione senza mezzi termini, se poi a ogni partita Renata inventa giocate incredibili andando a segno sempre, la giostra rossoverde sembra un parco divertimenti di disneyana memoria. Senza timore reverenziali Mister Pellegrini mette in campo la ritrovata Pascual al comando delle operazioni difensive, Coppari sulla laterale destra e le gemelle del gol Tainã Santos e Renata lì davanti. Pronti via neanche il tempo di fare due giri di lancette e Santos decide di scagliare da una punizione una sassata incredibile che trafigge l’ex Tardelli. Subito dopo sara Renata a prendere una traversa e un palo in una doppia giocata che ha strappato applausi da tutto il Pala Sarcedo. Il raddoppio tarda un po’ anche se l’occasione si susseguono a grappoli: dall’undicesimo al diciottesimo sarà una Ternana quasi inarrestabile con il Breganze Vicenza in completa balia delle rossoverdi. Tanto è che Mister Zanetti per la prima volta in campionato è costretto a chiamare un time out nel primo tempo di gioco, mai successo. Due a zero e tre a zero che arrivano a distanza di poco più di un minuto: Santos va in banda supera due avversarie e mette un pallone d’oro in mezzo: Cerato anticipa l’intervento di Coppari e si fa il più classico degli autogol. Ma è dopo neanche un minuto e dieci secondi che Renata compie la magia di giornata: è bene dirlo e chiarirlo subito, non perdete la giocata nei riflessi filmati perché è un gol illegale. Doppio passo sulla banda e bordata di sinistro sotto gli incroci, tutto a velocità supersonica. La sensazione è quella netta e chiara che quando Renata ha qualche metro per andare all’uno contro uno diventa imprendibile. Poco prima della serena Pinto Días accorcia le distanze su disattenzione della difesa rossoverde.

Nel secondo tempo a fare la partita sarà il Breganze e la Ternana Femminile più a puntare sui contro attacchi: altri due pali presi uno da Brandolini e uno da Renata, la numero nove si mangia un gol a porta vuota su assist di Coppari che compie e porta a termine un lavoro stratosferico sia a livello tattico che di rottura. Avrebbe meritato il gol. L’altra nota di merito di giornata va a Corin Pascual che conferma lo stato di forma ritrovato e giganteggia lì dietro con fisico e astuzia. Il secondo tempo è sicuramente però firmato Marika Mascia che compie almeno tre interventi sul 2-3 che fanno portare a casa i tre punti meritati alla Ternana e rilancia la corsa delle Ferelle alla testa della classifica lontana ora solo due lunghezze.

FUTSAL BREGANZE-TERNANA CALCIO FEMMINILE 2-3 (1-3 p.t.)
BREGANZE: Tardelli, Prando, Pinto Dias, Buzignati, Navarro Saez,  Cerato, Zanetti, Canaglia, Laurenti, Pereira, Rocio, Fincato. All. Zanetti

TERNANA: Mascia, Coppari, Pascual, Renatinha, Taina, Presto, Neka, Donati, Brandolini, Torelli, Bisognin, Cipriani. All. Pellegrini

MARCATRICI: 2’30” p.t. Taina (T), 16’50” aut. Cerato (T), 18′ Renatinha (T), 18’50” Pinto Dias (B), 6’10” s.t. Navarro Saez (B)

AMMONITE: Prando (B), Renatinha (T), Cerato (B), Presto (T), Neka (T)

ARBITRI: Luca Bertolo (Pordenone), Federico Beggio (Padova) CRONO: Simonetta Romanello (Padova)

Tania Comanducci
Ufficio Stampa Ternana Calcio Femminile
Ph Luca Pagliaricci