Cln Cus Molise, dopo l’impresa F8 c’è il derby. Sanginario: “Chaminade? Per noi vale sei punti”

Cln Cus Molise, dopo l’impresa F8 c’è il derby. Sanginario: “Chaminade? Per noi vale sei punti”

La Chaminade come ultimo scoglio del 2018. Il Circolo La Nebbia Cus Molise si appresta ad affrontare il derby, ultima partita dell’anno e del girone di andata del campionato di Serie B. Per la squadra di Marco Sanginario, quello che va a concludersi, è stato un anno ricco di soddisfazioni con il secondo posto attuale in classifica generale insieme al Chieti e in particolare nell’ultima settimana il blitz a Gubbio in campionato e uno storico accesso alla Final Eight di coppa Italia dopo aver superato il Lucrezia nel terzo turno della competizione tricolore. In virtù di questi risultati, capitan Di Stefano e compagni arrivano al confronto con tantissima fiducia e con la consapevolezza di poter compiere un ulteriore passo avanti nel pieno rispetto dell’avversaria odierna, una Chaminade che andrà a caccia di riscatto dopo il ko contro il Lucrezia della scorsa settimana. La squadra ha lavorato duramente durante la settimana per arrivare al top della forma alla gara e venderà cara la pelle come ha sempre fatto.

SANGINARIO – “Sappiamo che non sarà una gara facile – argomenta il tecnico del Cln Cus Molise Sanginario alla vigilia del confronto – ma è una partita che vale per noi sei punti. Ci arriviamo con il morale alto e con una buona condizione fisica anche in virtù dei grandi risultati che stiamo ottenendo con uno storico accesso alla Final Eight di coppa Italia che rappresenta un po’ la ciliegina sulla torta del nostro 2018 sportivo. Un traguardo così importante mancava a Campobasso dai tempi del Cus Molise di A2 e questo ci riempie di orgoglio. Abbiamo scritto una pagina storica nel mondo del futsal regionale e della nostra società. Siamo tra l’altro candidati per ospitare l’evento  – continua Sanginario – il che sarebbe per tutti un qualcosa di ancor più straordinario”. Il trainer torna poi subito all’attualità. “Dobbiamo mantenere alta la concentrazione e non dimenticare che il nostro obiettivo principale resta quello della salvezza. Una volta centrato quello potremo concentrarci su altro. Perciò dobbiamo chiudere nella maniera migliore possibile il 2018 e poi concentrarci sulla seconda metà di campionato”. Il derby, come un po’ in tutti gli sport, sfugge alle regole e ai pronostici. Sarà così anche per la sfida di Selvapiana. “Giocare una stracittadina regala sempre emozioni e stimoli particolari – sottolinea – al di là delle posizioni di classifica il derby è una gara a se. Dovremo essere bravi a mantenere alta la concentrazione in difesa ed essere cinici in attacco. Sono sicuro che i ragazzi sapranno interpretare questo incontro alla grande così come hanno sempre fatto nel corso di questa stagione. Oltre alla conquista della Final Eight di coppa Italia, veniamo anche da una grandissima affermazione in campionato a Gubbio, campo dove vincere non sarà facile per nessuno. Siamo felici di quello che abbiamo fatto fino a questo momento ma non ci accontentiamo assolutamente. Vogliamo continuare a toglierci delle belle soddisfazioni”.