Cisternino a Bisceglie per confermare il primato in classifica

Cisternino a Bisceglie per confermare il primato in classifica

Li conosciamo e ci conoscono. Sarà una partita divertente anche per questo, ma non chiamatela rivincita.
Un tour de force che affosserebbe chiunque, per coefficiente di difficoltà, ma non la Block Stem che almeno fin qui, dopo due sfide davvero dure contro Real Dem e Policoro, è ancora imbattuta, e adesso incrocerà  un’altra squadra che alla vigilia era considerata tra le pretendenti alla vittoria finale, il Futsal Bisceglie, prima di trovare l’Augusta.
Un ciclo difficile ma in queste difficoltà i duri vengono fuori. Stiamo dimostrando la nostra forza gara dopo gara, e adesso è il momento di alzare ancora di più l’asticella. Contro i cugini. Contro una squadra che ha fame. Ma noi ne abbiamo di più.

Prepartita – A poche ore dal match esterno contro il Bisceglie, parola a Cainan De Matos: “Con il Policoro meritavamo di più, ma l’importante è stato non perdere ed allungare la striscia positiva. Adesso il Bisceglie che lo scorso anno ci eliminò dai playoff? Questo è un altro campionato, non sarà una rivincita. Il nostro intento è giocarcela anche al PalaDolmen, un campo notoriamente difficile. Noi siamo un gruppo affiatato e giovane, che ha voglia di dimostrare – ha detto il numero 3 del Cisternino- Grande roster del Bisceglie? Assolutamente, ma continuiamo a giocare concentrati e dare tutto. I nerazzurri non meritano il nono posto, hanno una grande squadra e torneranno presto in alto alla classifica”.

Pressing alle F8 – Entrambe le squadre pugliesi sono tra le pochissime compagini del girone B che hanno un gioco aggressivo e un pressing asfissiante. Il Bisceglie dimostrerà con il tempo il proprio valore, che è pari a quello delle prime della classe, mentre il Cisternino al momento è la battistrada del girone e sta impressionando chi la pronosticava in una posizione di media classifica in questo campionato equilibrato e di alto livello.
E’ il momento di iniziare a fare i conti: per i baresi è già un dentro o fuori per le F8, per i brindisini è una grossa chance per ipotecare, ancora non matematicamente, l’accesso in coppa.
Sveliamo le prime carte, domani, alle 16, al PalaDolmen.