Cioli, Del Ferraro tra passato e presente: “Con l’Olimpus non sarà facile”

Cioli, Del Ferraro tra passato e presente: “Con l’Olimpus non sarà facile”

Due reti nell’ultimo match di campionato contro l’Aniene 3Z per Manuel Del Ferraro che sabato, contro l’Olimpus Roma, affronterà un pezzo del suo passato. Prima di approdare al Latina, il giocatore ha vestito per tre stagioni la maglia della formazione di Roma Nord che, ancora una volta, ma per la prima in A2, si troverà contro.

Sarà una partita impegnativa sabato, contro un pezzo del tuo passato. Con quale stato d’animo la affronterai?
“Ho passato tre anni bellissimi all’Olimpus. Ritroverò molti amici giocatori e dirigenti, spero sia una bella partita. Mi dispiace soltanto che in questa sfida non incontrerò in campo quel ragazzino che ormai è diventato un uomo, Alessio Di Eugenio, con cui avevo un rapporto speciale negli anni passati all’Olimpus. Spero che riuscirà presto ad uscire dal tunnel e che i suoi sacrifici saranno ripagati”.

Dalle emozioni al campo, al fischio di inizio la palla passerà dal cuore alla testa. Cosa sarà importante fare per vincere la partita?
“Loro sono una squadra fisica, tosta e che fa dell’agonismo la sua arma migliore, non sarà una partita facile come ogni partita di questo girone”.

La Cioli gioca molto bene, a volte concretizza poco rispetto alla quantità di gioco costruita. È successo anche contro l’Aniene 3Z. Cosa si può fare per migliorare da questo punto di vista?
“Giochiamo molto bene come dice qualcuno ‘è un piacere per gli occhi’ ma in questo inizio di campionato stiamo raccogliendo meno rispetto a quello che seminiamo. Siamo consapevoli della nostra forza e crediamo che continuando a fare gioco i risultati arriveranno”.