Cioli Ariccia Valmontone ancora in corsa per il quarto posto: “Ce lo meritiamo”

Cioli Ariccia Valmontone ancora in corsa per il quarto posto: “Ce lo meritiamo”

Il Prato si porta sullo 0-3 ma la Cioli Ariccia Valmontone risorge dalle ceneri e conquista prima il pareggio e poi la vittoria (9-5) contro una formazione temibile. La squadra di Rosinha resta agganciata all’Aniene e sabato, avversari permettendo, si giocherà il quarto posto contro la Roma, all’ultima di campionato. “Ringraziamo il pubblico di casa, tutti i bambini e i genitori che ci hanno sostenuto dall’inizio alla fine oggi riempiendo il PalaKilgour e che ci sono stati vicini in ogni gara. Se le cose sono state fatte bene è anche grazie a voi, grazie di cuore. Vi invitiamo sabato a seguire la squadra in trasferta a Frascati, contro la Roma. Ci auguriamo il prossimo anno di avervi con noi, per fare ancora insieme bene alla Cioli e nel futsal con il nostro progetto di crescita”, queste la parole a fine match di Franco Casilli e Luca Cioli.

MARCHETTI si mette male per la formazione castellana che va sotto di tre reti e riesce ad accorciare le distanze con Andrea Cioli nel primo tempo. “Sono sincero non mi aspettavo un inizio di gara così, le premesse erano altre – le parole del capitano Luca Marchetti -. Se ci metti che loro hanno avuto dei problemi logistici, qualcuno avrebbe potuto pensare che sarebbe stata facile. Avevo parlato con i ragazzi nello spogliatoio dicendo che ne avevo viste tante di partite così mettersi male. Non pensi mai possa accadere a te e invece… Purtroppo, batti e ribatti, provi a fare goal, prendi una ripartenza e il goal lo fanno loro e ti trovi sotto 0-3 ed è durissima reagire. Non me l’aspettavo proprio. Pensavo che l’esperienza della partita col Pistoia, della quale avremmo potuto fare un po’ tesoro, ci avrebbe fatto partire in maniera diversa. Purtroppo ci siamo scoraggiati, nei primi minuti in fase difensiva eravamo mosci, non reagivamo bene, non pensavamo a difendere. Non mi aspettavo un inizio di gara così difficile”. Poi c’è stata la rimonta… ” E’ stato importante il goal dell’1-3 di Andrea Cioli che ha premiato un po’ i nostri sforzi. Le reti che abbiamo preso sono avvenute su tre ripartenze con noi buttati interamente nella loro metà campo per la voglia che avevamo di fare goal. Credo che quella di Andrea sia stata una rete importante che ci ha permesso di chiudere al riposo accorciando le distanze. Dopo di che, nel secondo tempo, nello spogliatoio ci siamo guardati in faccia: dovevamo reagire”. La Cioli Ariccia Valmontone ha bene chiaro in mente cosa fare fino a settimana prossima e la reazione è partita proprio da li: “Credo si stata la forza di volontà, dimostrata anche contro il Pistoia. Non ci potevamo permettere un altro passo falso. Finché la matematica non ci condanna, l’obiettivo di Società e gruppo resta quello di agguantare la posizione più alta possibile, il quarto posto. Credo che questa squadra se lo meriti. Se non ci arriveremo sarà perché qualche piccolo dettaglio avrà fatto la differenza. Puntiamo sempre più in alto e sarà così anche con la Roma”. Poi nella ripresa qualcosa è cambiato: “Da quando siamo rientrati in campo – spiega Marchetti – c’è stata una reazione importante da parte nostra. La squadra mi ha permesso di trascinarla dal 3-1 fino al 4-3, sono stato messo nelle condizioni di poter fare determinate cose: ho avuto la bravura e fortuna di poter fare tre goal di seguito. Sono stato contento perché è giusto che, per il ruolo che ho, mi sia preso delle responsabilità. Andati in vantaggio poi abbiamo avuto più fiducia, i passaggi riuscivano tutti. Siamo riusciti a far esordire due ragazzi molto giovani e questo la dice lunga sulla programmazione di questa Società che sta gettando le basi per un futuro a lungo temine nel quale i giovani siano parte di un progetto che non è campato in aria”. Cosa da questa vittoria alla Cioli in vista della partita contro la Roma? Ecco cosa pensa il capitano: “Aggiunge tre punti al nostro cammino, siamo ad un punto dall’Aniene. Ho qualche rammarico: nonostante tutto, penso che abbiamo fatto un grande campionato ma che avremmo potuto fare di più. Vedi Prato, all’andata vincevamo 0-3 al primo tempo ma siamo tornati a casa con zero punti in tasca, vedi la partita contro Pistoia in casa… Credo che se si lavorerà in futuro con più attenzione ai dettagli alla fine le soddisfazioni che arriveranno saranno più importanti del bel campionato fatto fino ad ora”. La Cioli Ariccia Valmontone, dirigenti, staff e giocatori, rivolgono i più sinceri complimenti alla Società Lido di Ostia per la meritata promozione in Serie A ottenuta in questa stagione.