Cinque gol del Maracanà Dream Futsal a Novarello: Bulé Sport Village ko

Cinque gol del Maracanà Dream Futsal a Novarello: Bulé Sport Village ko

 

L’MDF passa nello stupendo “PalaNovarello” (dove l’indomani si sarebbe tenuto uno stage della Nazionale di futsal rosa), ma con un pizzico di difficoltà magari poco prevedibile visto l’andamento della gara. Lo score statistico dice 40 tiri a 8 a favore della squadra di Tiberi, ma la capacità realizzativa è stata troppo bassa in relazione a quanto (davvero molto) messo in piedi in fase offensiva, al contrario del Bulè che ha fatto il contrario. Troppo spesso il meccanismo di tiro a porta morrovallese si è inceppato, vuoi per alcune parate di Ottobelli, vuoi a volte per eccesso di confidenza e scarsità di cattiveria e convinzione nell’effettuare le facili conclusioni a rete, infine vuoi per jella (due legni a portiere battuto e molte sfere che fanno pelo e contropelo ai pali). Ma alla fine è arrivata una vittoria buona in una partita sempre tenuta strettamente in pugno dalle ospiti, a parte 1 minuto di “ordinaria follia” nella ripresa, che fa classifica e morale, in attesa degli imminenti impegni dopo il riposo della prossima settimana.

PRIMO TEMPO: Mister Tiberi deve rinunciare all’impiego di Gasparrini e Frontini per dei piccoli guai muscolari arrivati indesiderati nell’allenamenti di rifinitura del venerdì. In porta c’è Elena Ruggeri che, a  parte un tiro di media difficoltà murato in corner, passerà 20’ di relativa tranquillità. Comunque sia, c’è l’inizio tambureggiante delle maracanine con La Ferrara in veemente sgroppata che asfalta la fascia mancina e calcia decisa a rete, Pagliarulo devia con la mano destra si, ma fuori area e l’arbitro Scarfone non ha dubbi: cartellino rosso e punizione che La Ferrara tira timbrando netto il palo destro. Ripetuti tentativi delle ospiti ma Ottobelli (entrata per Pagliarulo) para di tutto, poi c’è il vantaggio MDF: Ciccioli batte un angolo per Marani, spingardata potente, Ottobelli smanaccia ma è ancora Ciccioli, precipitatasi come un avvoltoio in area, a sventagliare drasticamente in rete con una rabbiosa puntina destra al volo. Raddoppio che arriva dopo due parate in corner di Ottobelli su Marani e Rogani: sul secondo angolo, La Ferrara sospinge il pallone verso Rogani che si è intelligentemente smarcata, piattonata destra di prima che incide la porta novarese come il bisturi di un chirurgo e si va al doppio vantaggio ospite.

SECONDO TEMPO: variazione in porta MDF con il ritorno di Samantha Fermani dopo due mesi di stop (ultima gara giocata a Sabbioneta con il San Pietro, 5’ poi l’infortunio che l’ha tenuta in bacino di carenaggio per lungo tempo), ma il refrain è lo stesso, Maracanà che cerca con insistenza la via per la rete, ma è un sentiero costellato di mancanza di lucidità\spietatezza e di errori finalizzativi che impediscono di fatto l’impinguamento del bottino. A metà ripresa arriva il tris  morrovallese che inaugura 53” di autentico baillame. Marani prende in consegna il cuoio e lo seleziona verso Rogani, passaggio-assist di suola no look alle spalle per Norma Giuva a destra, sventola al volo esplosiva ed istintiva (pure deviata), che termina la corsa nel capolinea della rete novarese. Sembra fatta e invece seguono dei secondi, inspiegabili dal loro punto di vista, che mettono in difficoltà la squadra ospite. Un banale e facile rilancio difensivo viene catturato da Pennisi che immediatamente piazza in corridoio per Impellizzeri, diagonale millimetrico da sinistra che supera Fermani e va  bersaglio. Il tempo di uno sbattere di ciglia e di qualche pallone a spiovere che alla fine termina sui piedi della Impellizzeri a destra, bel movimento per superare Marani, presentarsi da sola davanti a Fermani e il 2-3 è bello che confezionato con un rasoterra anche di pregevole fattura, che mina le certezze finora conquistate dalla squadra morrovallese. Mister Tiberi “chiama” subito timeout per tamponare l’improvvisa ed inaspettata falla apertasi nello scafo giallorossoazzurro. Al rientro in campo, dovutamente catechizzate, le morrovallesi inaugurano un periodo di “tolleranza zero” nella ricerca delle reti sicurezza. Miracolo autentico in porta di Ottobelli su Rogani che aveva calciato a botta sicura al 12°, su assist di Giuva. La strada del gol sicurezza viene percorsa quando Ciccioli argina un attacco del Bulè e lancia verso Rogani a destra che confeziona poi un suggerimento più che apprezzabile per Marani sul versante opposto, propositivo traversone a mezz’aria verso il palo lontano sul quale, l’arrembante La Ferrara si appoggia letteralmente per poter incornare in rete di forza la quaterna della sua squadra. La Ferrara, ben messa in posizione di sparo da Giosuè, stampa il cuoio sulla parte alta del palo lontano con un violento sigillo di destro, dopo aver sorvolato Ottobelli. A poco più di 2’ dalla fine il Bulè mette Caprioli portiere di movimento e Fermani para bene su Russo. Poco dopo sesto fallo di squadra locale, ammonizione per Pennisi e tiro libero per l’MDF, sulla piazzola La Ferrara, la botta è forte ma centrale e Ottobelli alza in corner: lo batte La Ferrara per Tosi che dribbla un’avversaria e allunga a Giosuè, fucilata che Ottobelli respinge con un tuffo plastico ma verso La Ferrara che lascia partire un infuocato meteorite destro volante, ad altissimo coefficiente di turbolenza, che sconvolge la rete novarese per la cinquina. Palla al centro, Ottobelli in panca, Caprioli come “quinta” e Pennisi sbaglia il rilancio accalappiato da La Ferrara che trova libera da traffico l’autostrada per la porta vuota, due passi e poi pallonetto da 10 metri che termina incredibilmente a lato di un amen. Penultima emozione a 36” dalla fine quando Tosi batte veloce un laterale verso La Ferrara sola davanti alla porta inerme per un gol sicuro, ma Pennisi impedisce il realizzarsi di questo progetto tamponando la rimessa da mezzo metro e si becca il secondo giallo, con conseguente rosso.Ultimissimo brivido a 3” dal termine con una respinta spettacolare in tuffo di Caprioli che impedisce la rete di capitan Giosuè. Poi, tutte sotto la doccia.

BULE’ SPORT VILLAGE BELLINZAGO NOVARESE MARACANA’ DREAM FUTSAL MORROVALLE     2-5 

BULE’ SPORT VILLAGEMaria Pagliarulo (gk, n°21), Jessica Pennisi (K-n°6), Federica Impellizzeri (n°7), Maria Teresa Brizzi (n°8), Anna Civello (n°9), Roberta Russo (n°10), Fernanda Caprioli (n°14, portiere di “movimento” da 17’55” s.t. in alternanza), Ilaria Ottobelli (gk, n°21, gioca dall’1’09” p.t. poi, dal 17’54” s.t., in alternanza con Caprioli in porta). Gilberto Colombo.

MARACANA’ DREAM FUTSAL: Elena Ruggeri (gk, n°23, gioca il primo tempo), Greta Frontini (n°5), Michela Ciccioli (n°6), Silvia Rogani (n°7), Silvia Giosuè (K-n°9), Francesca Gasparrini (n°10), Norma Giuva (n°11), Federica Marani (n°12), Luisa La Ferrara (n°13), Alissia Tosi (n°17), Samantha Fermani (gk, n°1, gioca il secondo tempo), Chiara Attaccalite (gk, n°21). All.: Giuliano Tiberi.

Arbitri: Demetrio Scarfone (Genova), Francesco Barretta Perrotta (Pinerolo).

Cronoman: Alessandro Botta (Biella).

Reti: 12’00” p.t. [0-1] Michela Ciccioli (MDF), 16’54” p.t. [0-2] Silvia Rogani (MDF) \ 09’51” s.t. [0-3] Norma Giuva (MDF), 10’06” s.t. [1-3] Federica Impellizzeri (BSV), 10’44” s.t. [2-3] Federica Impellizzeri (BSV), 15’32” s.t. [2-4] Luisa La Ferrara (MDF), 18’30” s.t. [2-5] Luisa La Ferrara (MDF).

Note: Spettatori 15. Al 01’02” p.t espulsa Maria Pagliarulo (BSV) per “mani” fuori area, al 01’04” p.t.-palo- Luisa La Ferrara (MDF, al 08’35” s.t. ammonita Roberta Russo (BSV) per fallo di gioco su Luisa La Ferrara (MDF), al 16’22” s.t.-palo Luisa La Ferrara (MDF), al 18’24” s.t. ammonita Jessica Pennisi (BSV) per fallo di gioco su Luisa La Ferrara (MDF), al 18’25” s.t. Luisa La Ferrara si fa parare un tiro libero da  Ilaria Ottobelli (BSV), al 19’25” s.t. ammonita Jessica Pennisi per comportamento non regolamentare e quindi espulsa per doppia ammonizione. Nell’MDF in panchina ma non utilizzabili per leggeri infortuni, Grancesca Gasparrini e Greta Frontini.

Falli di squadra: 4+6 \ 0+3.

 

PAOLO TAMBURRINI