Champions League, Pesaro nell’Elite d’Europa: Italservice, qualificazione già aritmetica!

Champions League, Pesaro nell’Elite d’Europa: Italservice, qualificazione già aritmetica!

Sono bastate due partite per centrare l’obiettivo prefissato prima della storica partenza per la Svezia. L’Italservice Pesaro si ripete in terra scandinava e, complice il successo dei tedeschi del Weilimdorf sui padroni di casa dell’Uddevalla, staccano aritmeticamente il pass per l’Elite Round.

SBAGLIANDO S’IMPARA L’Italservice Pesaro non commette gli errori dell’esordio in Europa comunque vincente contro il Weilimdorf, stavolta s’impone e convince nella seconda giornata del girone 8 del Main Round di Champions. All’Agnebergshallen di Udevalla si capisce subito che è un altro Pesaro, concentratissimo. Colini non cambia tutto il quartetto base di movimento come in occasione della prima gara, perché qualità di gioco, intensità e attenzione in fase difensiva vanno di pari passo. Per tutti e venti i minuti effettivi di gioco. I gol sono la conseguenza di una frazione dominante da parte dei rossiniani, dall’inizio al duplice fischio. Proprio come contro il Weilimdorf, è ancora Marcelinho a rompere l’equilibrio, su un’invenzione magistrale di Canal che trova un’impossibile linea di passaggio per il compagno di squadra, ben appostato sul secondo palo. L’Italservice continua a spingere: Borruto raddoppia, De Oliveira fa 3-0. Stavolta il primo tempo finisce così, non 3-3 come il giorno prima. La squadra di Colini mena le danze anche nella ripresa: il rimpallo fortunoso che permette a Kurtanidze di accorciare le distanze a poco meno di metà frazione è un fuoco di paglia, Fortini va ancora a segno, ristabilendo il triplo vantaggio. L’Italservice termina anzitempo i bonus falli, ma è Salas a iscrivere il proprio nome sul tabellino dei marcatori, chiudendo una partita (col senno di poi) mai in discussione.

FESTA DOPPIA a cena. Sipahi, Fischer e il solito Delić (su tiro libero) lanciano il Weilimford contro l’Uddevalla. Di Fischer il definitivo 4-0 della ripresa. Il Pesaro è qualificato perché anche in caso di sconfitta con l’Uddevalla nella terza e ultima giornata, può essere raggiunto o dal Weilimford o dai Georgians (che s’incontrano sabato), ma entrambe sono state battute dai campioni d’Italia. E la prima discriminante in caso di arrivo a pari punti è proprio lo scontro diretto.

GEORGIANS TBILISI-ITALSERVICE PESARO 1-5 (0-3 p.t.)

GEORGIANS TBILISI: Jamburia, Tophuria, Todua, Kurtanidze, Jvarashvili, Asatiani, Lukava, Giorgaia, Sozashvili (C), Сhumburidze, Bokenia, Tskhomaria, Tevzadze, Bukia. All. Avtandil Asatiani.

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Fortini, Honorio, Taborda, De Oliveira, Carducci, Tonidandel, Gava, Salas, Borruto, Canal, Marcelinho, Dionisi, Guennounna. All. Fulvio Colini

MARCATORI: 5’47” p.t. Marcelinho (IP), 8’33” Borruto (IP), 13’58” De Oliveira (IP), 9’24” s.t. Kurtanidze (GT), 10’10” Fortini (IP), 17’03” Salas (IP)

AMMONITI: Borruto (IP), Lukava (GT)

ARBITRI: Juan Boelen (BEL), Balázs Farkas (HUN), Javier Moreno Reina (ESP)

 

UEFA FUTSAL CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020
MAIN ROUND – GRUPPO 8

PRIMA GIORNATA – MERCOLEDÌ 9 OTTOBRE
ITALSERVICE PESARO-TSV Weilimdorf 5-3
Georgians Tbilisi-IFK Uddevalla 4-2

SECONDA GIORNATA – GIOVEDÌ 10 OTTOBRE
Georgians Tbilisi-ITALSERVICE PESARO 1-5
IFK Uddevalla-TSV Weilimdorf 0-4

TERZA GIORNATA – SABATO 12 OTTOBRE
TSV Weilimdorf-Georgians Tbilisi ore 14
IFK Uddevalla-ITALSERVICE PESARO ore 16.30

CLASSIFICA: ITALSERVICE PESARO 6 punti, GEORGIANS TBILISI e WEILIMDORF 3, UDDEVALLA 0