Centi e il sogno con il Lido di Ostia: “Segnare in B è sensazione stupenda”

Centi e il sogno con il Lido di Ostia: “Segnare in B è sensazione stupenda”

Roma – Il week-end speciale di Matteo Centi. Il pivot classe 1998 del Todis Lido di Ostia Futsal ha vissuto un fine settimana indimenticabile e a spiegarne il motivo è lui stesso. «Venerdì ho ricevuto da mister Roberto Matranga la convocazione per la partita che la serie B avrebbe disputato sul campo del Venafro ultimo della classe». Già la convocazione, per l’attaccante, sarebbe stato un evento speciale, considerato che si trattava della prima in assoluto per questo giovane atleta. Che, però, ha voluto esagerare. «Il mister mi ha inserito già nel corso del primo tempo e poi sono riuscito anche a segnare il mio primo gol in serie B: una sensazione davvero molto bella, difficilmente potrò dimenticarla». Poche parole quelle che Matranga ha voluto dire a Centi prima dell’ingresso in campo. «Vai in campo e gioca tranquillo» gli ha detto l’allenatore. E lui ha eseguito, partecipando alla festa della prima in classifica. «Questo è un gruppo fortissimo, si sapeva fin dall’estate che la squadra sarebbe stata protagonista» rimarca Centi che ha cominciato il suo percorso nel mondo del futsal da poco più di un anno e mezzo. «Ho giocato per tanti anni a calcio – racconta il pivot -, ma ero abbastanza stanco di alcune situazioni e volevo provare una nuova avventura. E’ stato Ferrara, il tecnico dell’Honey, a portarmi nel calcio a 5 e a farmi esordire già l’anno scorso in serie C2. Poi quest’anno sono approdato al Todis Lido di Ostia Futsal, facendo parte del gruppo dell’Under 21». Il suo week-end indimenticabile si è chiuso proprio ieri mattina con un’altra perla, il gol decisivo nel 4-3 con cui i ragazzi di mister Maurizio Grassi hanno violato il campo del Ciampino nella prima gara dei play off. «Non voglio parlare di obiettivi precisi – dice Centi riguardo l’Under 21 -, cercheremo di arrivare il più lontano possibile perché siamo un bel gruppo». Concetto simile per ciò che concerne il suo futuro nel calcio a 5. «Penso solo a divertirmi e a migliorare, poi vedremo dove riuscirò ad arrivare» conclude Centi.