Catanzaro, Mardente non teme il Megara Augusta: “Faremo la nostra partita”

Catanzaro, Mardente non teme il Megara Augusta: “Faremo la nostra partita”

Il futsal nazionale non si ferma. Domani alle ore 15 presso il PalaGallo si disputerà regolarmente la sfida Catanzaro Futsal-Megara Augusta, seppur a porte chiuse per le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 che impediranno ai nostri tifosi di poter accedere alla struttura. Sarà dunque la squadra siciliana, tra le più accreditate alla vittoria finale e a punteggio pieno dopo i primi due incontri disputati prima dello stop forzato di sabato scorso, a sfidare i giallorossi, reduci anch’essi dalla sosta nell’ultima giornata dovuta al rinvio del match contro l’Acireale. 

MARDENTE Un incontro non certo facile che viene presentato così da mister Mardente: “Nelle prime quattro giornate, ci siamo ritrovati ad affrontare, escluso l’incontro rinviato contro l’Acireale, tre delle squadre favorite per la vittoria finale insieme al Città di Palermo, un calendario decisamente impegnativo per una matricola. Devo dire che in maniera anche un po’ fortunata, viste le assenze a turno dei vari Calabrese, Iozzino, Rotella, Capicotto e Attinà, abbiamo portato a casa 4 punti d’oro, ma sabato ci aspetta l’ennesimo banco di prova contro il forte Augusta. La squadra neroverde ha dichiarato a più riprese di temerci ma noi faremo come sempre la nostra partita da squadra che deve affrontare un campionato dignitoso, tenendo anche conto del numero ristretto di allenamenti a disposizione dovuti agli impegni lavorativi dei ragazzi. Anche domani, come già avvenuto contro Ispica e Futura, partiremo da sfavoriti, ma se i nostri avversari ci temono fanno bene a farlo, perché anch’io temerei i miei ragazzi se fossero miei avversari”.