Live Match

Catania si gioca tutto: a Noicattaro sfida da dentro o fuori

Catania si gioca tutto: a Noicattaro sfida da dentro o fuori

Quattro partite, quattro sfide in cui Catania si gioca la salvezza. Non c’è più tempo per gli errori, non c’è più tempo per sbagliare. Non c’è più tempo e basta. Si parte a Noicattaro ( domani alle ore 16,00 ), poi in casa contro Salinis, poi le due trasferte ravvicinate contro Matera e Real Dem. Se Catania vuole salvarsi deve partire con l’unico obiettivo di vincerle tutte. Lo dice la classifica e i 10 punti che separano i rossazzurri dalla zona playout; lo dicono le ultime prestazioni di Marcelo Lombardi e compagni. Prestazioni di alto livello, contro formazioni di alto livello. Catania c’è e lo ha dimostrato, nonostante i risultati non siano arrivati. L’inserimento di Rogerio e Dominguez ha fornito alla squadra del presidente Antonio Marletta qualla linfa necessaria per uno slancio in più nella corsa salvezza. E’ chiaro come, delle 4 sfide citate, la prima sia certamente la più complicata, per la forza dell’avversario, ma soprattutto perchè Catania in trasferta non è ancora riuscita a mostrare lo stesso volto positivo delle partite casalinghe. Il nodo è tutto li e la salvezza passa soprattutto dalle partite esterne.

“E’ una finale a cui arriviamo carichi. – ha detto Marcelo Lombardi – Tutti quanti hanno visto che sono già tre partite che facciamo bene. Abbiamo giocato tre gare importanti, dimostrando di essere sul pezzo, di essere ancora vivi. Quella di domani dobbiamo affrontarla come una finale: non possiamo più concederci errori o distrazioni. In settimana abbiamo lavorato moltissimo, anche sul come affrontare le trasferte. Sono certo che i ragazzi affronteranno la prossima gara come fosse una partita casalinga”.