Cataldo Mitrotta saluta il Giovinazzo: “È un arrivederci, non un addio”

Cataldo Mitrotta saluta il Giovinazzo: “È un arrivederci, non un addio”

“Questo non è un addio, ma un arrivederci”. Cataldo Mitrotta, portiere classe ’98, lascia il Giovinazzo C5 e passa, con la formula del prestito annuale, al Dream Team Palo del Colle, sodalizio militante in Serie C1: “Vorrei ringraziare tutti i dirigenti biancoverdi – le sue parole – perché è grazie a loro se ho ottenuto questo traguardo. Spero che questo sia un trampolino di lancio, il mio, infatti, non è un addio. Mi piacerebbe tornare ad indossare in futuro la maglia del Giovinazzo C5, difendere i colori della mia città sarebbe un sogno: calcare il parquet del PalaPansini anche per pochi minuti è stato fantastico anche perché il pubblico giovinazzese è davvero caloroso. Lascio una famiglia unica: un ringraziamento speciale va ai miei amici e compagni di squadra che mi hanno fatto crescere tantissimo a livello calcistico e umano. Infine, ma non per ultimi, tutti gli allenatori che mi hanno seguito in questi anni, sino a Roberto Chiereghin, i vari preparatori dei portieri, compreso Gianluca Annese, ed un saluto speciale ad Ernesto Di Capua che mi ha seguito fin dall’inizio”.