Live Match

Cataforio verso la seconda stagione in A2: lunedì scatta la preparazione

Cataforio verso la seconda stagione in A2: lunedì scatta la preparazione

Tutto pronto per la stagione 2020-2021 del Cataforio, la seconda in Serie A2, in quella che sarà in tutto e per tutto la vera scommessa del duo Zema-Ferrara. Lunedì, al Polivalente di Lazzaro, squadra in campo agli ordini dei tecnici Pasquale Praticò e Giovanni Quattrone per l’inizio della preparazione, sotto la guida del Prof. Davide Pignata e con il fondamentale contributo dell’imprescindibile Franco Porcino.

STAFF TECNICO E SOCIETARIO Era importante non perdere una risorsa altrettanto importante come il preparatore dei portieri e match-analyst Leo Zema che, risolte le problematiche personali, è riuscito a dare la propria disponibilità per proseguire il suo lavoro in bianconero anche in questa stagione. Novità anche nella dirigenza, con gli arrivi di Natale Calabrese e Leandro Musolino i quali saranno dirigenti accompagnatori delle formazioni giovanili. 

MERCATO Già noti addii di Atkinson (rientrato in Brasile) e Parisi (formalizzato il prestito per un anno al Melilli con il quale ha già iniziato la preparazione fisica) la società reggina riabbraccia i vari Modafferi, Sarica, Alessio Labate e Christopher Laganà. Tutti prodotti del vivaio reggino, tutti protagonisti due stagioni fa in Serie B, nella annata che ha portato alla finale play-off. Inamovibili, come già ricordato, i senatori Durante, Scopelliti, Andrea Labate, Martino e capitan Cilione. Tra i pali i giovani Mancuso, Demetrio Laganà ed Angelo Calabrese, oltre l’esperto Paviglianiti.  

U19 Ricca di talenti e di new-entry, grazie soprattutto all’instancabile lavoro del direttore Ferrara, la squadra sarà affidata a mister Quattrone parteciperà sia al torneo nazionale sia a quello regionale. Lo stesso potrà contare sugli innesti dei gemelli Calabrese, Caridi e Fiume, oltre D’Elia, Albanese e Cosma. Riconferme invece per i vari Barbaro, Torino, Adornato, Casile, Domenico De Salvo, Orlando, Scopelliti, Iero, Morabito, Ambrogio, Mangiola, Scuncia, Zappia, senza dimenticare Macheda e Iaria.

TWINS A proposito di gemelli, se non è record poco ci manca. Il Cataforio quest’anno, all’interno della sua rosa dalla prima squadra all’U15, annovera ben quattro coppie di fratelli-gemelli. Oltre infatti ai già citati Calabrese (Angelo e Vincenzo), Caridi (Mattia e Domenico) e Fiume (Dario e Andrea), da ricordare anche i gemelli De Salvo (Gabriele e Gianluca).