Cataforio, tris al Mascalucia e podio consolidato. Praticò: “Ottimo approccio”

Cataforio, tris al Mascalucia e podio consolidato. Praticò: “Ottimo approccio”

Che le vittorie siano importanti è fuori discussione, ma quando arrivano in trasferta, in una giornata importante anche per gli scontri diretti dagli altri campi (Regalbuto-Mabbonath ndr), assumono un rilievo ancora maggiore. Il Cataforio concede il bis dopo la vittoria interna con il Real Parco, chiude con il successo il 2018, ed a farne le spese è il Mascalucia sul terreno amico.

IL MATCH – Si rivede Martino, ancora out capitan Cilione. L’avvio è tutto di marca ospite e tra le occasioni, c’è il palo colpito da Durante, mentre Parisi è provvidenziale in uscita a metà primo tempo. Trascorre un minuto appena ed Andrea Labate finalizza al meglio la ripartenza dei suoi sbloccando il punteggio. Vantaggio che però dura tre minuti visto il pari del Mascalucia su Nicolosi che trasforma un calcio di rigore. Tutto da rifare per i reggini che sfiorano il raddoppio con Atkinson su schema da punizione. Ci riuscirà Durante (ancora sugli sviluppi di un calcio di punizione) cui gli farà seguito il capocannoniere Atkinson. Il 3-1 decide di fatto la prima frazione. Nella ripresa Martino chiama all’intervento il portiere locali, mentre Nicolosi colpisce la traversa. Padroni di casa che trovano un altro legno, stavolta con Pagano, che colpisce invece il palo. Nel finale c’è un tentativo di Andrea Labate, fermato dal portiere avversario, e poi il gol di Pagano arriva a tempo praticamente scaduto, solo per le statistiche. Cataforio che rafforza il terzo posto, subito “pedinato” dal Regalbuto che ha battuto il Mabbonath per 7-2 e che resta a -1 dai reggini, con lo scontro diretto della prossima giornata in riva allo Stretto. Due risultati che danno uno strappo con il quinto ed il sesto posto distanti rispettivamente 8 e 7 punti. 

PRATICÒ – Al termine del match, mister Praticò ha così commentato: “Non era sicuramente una gara facile, specie perché ci troviamo a dover fare fronte ad infortuni ed acciacchi di alcuni componenti del roster. Al contempo sapevamo si trattasse di una tappa fondamentale per il raggiungimento dei nostri obiettivi ed i ragazzi hanno fatto ciò che avevo chiesto loro. È una vittoria che ci consente di allungare sul sesto posto, confermando la nostra candidatura ai playoff, obiettivo stabilito ad inizio stagione. Vincendo oggi, possiamo preparare la partita contro Regalbuto, lavorando serenamente in queste due settimane che ci separano, con l’intento principale di recuperare acciaccati ed infortunati. Non solo, bisogna anche recuperare anche un pò di lucidità nel gioco poiché nelle ultime gare qualcosa è mancato. Analizzando infatti la partita, ottimo approccio nel primo tempo, specialmente nella fase difensiva dove abbiamo saputo alternare il pressing all’attendismo e proprio su tale situazione si è concretizzata la ripartenza che ha poi portato Labate al gol. Meno bene nella ripresa dove siamo stati meno aggressivi, a tratti imprecisi con il pallone e ciò ha comportato le occasioni che il Mascalucia ha creato. Al pari dei nostri avversari, siamo riusciti comunque a creare anche noi ma poco lucidi nel finalizzarle”.

 

MASCALUCIA-ASD CATAFORIO 2-3

Marcatori: 10’pt An. Labate (C), 14’pt rig. Nicolosi (M), 18’pt Durante (C), 19’pt Atkinson (C), 19’st Pagano (M)