Castellini e Salerno in coro: “Con questa rabbia, la F.lli Bari si salverà”

Castellini e Salerno in coro: “Con questa rabbia, la F.lli Bari si salverà”

Sono stati determinanti nel successo di sabato scorso contro Ciampino, il primo della F.lli Bari Rewind davanti al pubblico amico del PalaRivalta in questo primo campionato di A2 dei blaugrana, anche se tutta la squadra di Nunzio Checa ha giocato una gara praticamente perfetta per ottenere quello che è stato il quarto risultato utile consecutivo.
Tomas Castellini, portiere classe ’95 arrivato in estate dopo l’esperienza a Bagnolo, e bomber Bruno Salerno, raccontano una F.lli Bari Rewind rinata e sempre più conscia di poter rimontare ancora una classifica già ben diversa rispetto a 15-20 giorni fa.
“Abbiamo lavorato tanto per arrivare a questi risultati, che finalmente ci stanno premiando – analizza Castellini, che ha fatto il suo esordio in A2 giocando con grande personalità e qualità – Sono felice di aver contribuito al successo con Ciampino, ma tutti hanno realmente giocato molto bene. Stavolta non abbiamo lasciato nulla al caso, per ogni secondo del match e sino al 40′, come ci chiede sempre il mister. Altre volte abbiam faticato nell’approccio in avvio di secondo tempo, questa volta no”.
E’ questa la strada giusta? Castellini è sicuro: “Sì, ogni giorno si lavora per l’obiettivo salvezza e se saremo uniti e compatti in questo modo, ce la faremo”.
Anche Bruno Salerno parte dalla partita perfetta di sabato scorso per allargare il discorso agli orizzonti blaugrana: “Avevamo tanto bisogno di una vittoria in casa, ce la siamo presa con tanto sacrificio e sofferenza – racconta il bomber di origine brasiliana – Per noi forse è tutto più difficile per raggiungere l’obiettivo, siamo al primo anno in categoria e abbiamo bisogno di tempo, ma ultimamente stiamo facendo davvero bene ed è merito di tutta la squadra, ma anche di mister, staff e società: tutti ci sono stati vicini nei momenti difficili e questo è molto importante”.
Sabato si va ad Arzignano, per sfidare una squadra in lotta per la promozione…
“I vicentini hanno giocatori di grande qualità, sarà difficile ma come qualsiasi partita di A2. E’ un campionato così, ogni partita va giocata al massimo per 40 minuti. Sono però convinto che con questa voglia e la grinta vista sabato scorso, possiamo far sputare sangue anche ai nostri prossimi avversari…”.