Capretti verso la Final Eight: “Psg, che bello essere in questa competizione”

Va subito in archivio l’importantissima vittoria di Montesilvano per i dragoni, gara che tra l’altro coincide con la 300a di Marco Capretti sulla panchina del PSG. Tre punti che possono avere un peso specifico decisivo in ottica campionato, testimoniato dall’urlo liberatorio del tecnico ascolano al fischio finale. Ed ora si stacca per una settimana la spina dalla lotta promozione per provare ad alimentare un altro sogno:

vola infatti in Sicilia il PSG, ad Augusta per l’esattezza, per disputare le Final Eight di Coppa Italia 2017.

“Mister con quale spirito i dragoni si avvicinano alla manifestazione e quali le reali ambizioni?”

“È bellissimo partecipare a queste competizioni, danno più emozioni e più  stimoli di un play off ed inoltri ti ritrovi con le migliori 8 squadre di serie B in Italia. Un pronostico? Avevo detto prima del sorteggio che tranne  che contro Maritime (ingiocabile) e Isernia (anche loro a noi superiori), con le altre ce la saremmo giocata alla pari. Purtroppo il sorteggio non ci ha sorriso, ma in fondo va bene così. Incontrare i padroni di casa alle 20.30  in un palazzetto pieno sarà un’esperienza unica ed emozionante. Della serie: comunque andrà sarà un successo”

In settimana, prima della partenza, la squadra del Presidente Daniele Urbani e del “Boss” Andrea Galassi sarà ricevuta dal Sindaco di Potenza Picena Francesco Acquaroli per un saluto, occasione in cui verranno anche presentate le nuove maglie da gioco con cui si disputerà la manifestazione. Sgolastra e compagni sono particolarmente carichi e l’idea di affrontare una gara come quella di venerdì sera regala a tutti quanti stimoli inimmaginabili.

Consapevoli di affrontare i più forti senza dubbio, ma sognare è davvero vietato?

Loris Petrocco
Ufficio Stampa A.S.D. PSG Potenza Picena