Campionato nazionale Under 19, il commento delle gare del weekend

12-04-2021
Campionato nazionale Under 19, il commento delle gare del weekend

Nel girone A la capolista L84 ottiene la sesta vittoria su altrettante partite e si conferma capolista a punteggio pieno: in casa dell’Atletico Taurinense, la squadra di Volpiano passa con un autoritario 9-3. Bene anche l’Aosta, che al Montfleurì regola 6-2 il Val D’Lans e resta a sei lunghezze dalla vetta.

Nel girone B l’Elledì Fossano approfitta del turno di riposo dell’Orange Futsal Asti e si porta a tre lunghezze dal primo posto: a Caramagna Piemonte contro il Tigullio, malgrado le assenze di Sandri e Vincenti, finisce 14-0 (3 Morano, 2 Favole, Zitari e Castelli, 1 Biondini, Galluccio, Marchese, Ilardi e Bashir Nur). Corsaro il CDM Futsal Genova, che batte 8-3 il Città Giardino Marassi.

Nel girone C, vista la sosta forzata della battistrada Lecco, il San Carlo Sport supera di misura (5-4) l’Olympic Morbegno e resta affiancato al secondo posto, anche se con una partita in meno, ai Saints Pagnano, che piegano 3-2 il Pavia. Successo casalingo anche per lo Sportsteam, che regola 5-3 il Futsei Milano.

Nel girone D la Canottieri Belluno passa 7-2 sul campo del Monticano e consolida il terzo posto. Tra Sporting Altamarca e Miti Vicinalis, appaiate prima di questa giornata, ha la meglio la squadra veneta padrona di casa, che si impone 6-2 e stacca gli avversari nella corsa al quarto posto. Rinviato il big-match (prima contro seconda) Futsal Villorba-Futsal Giorgione.

Nel girone E l’Arzignano non fa sconti: i biancorossi si aggiudicano 8-1 il match-clou con il Cornedo e allungano in vetta, portando a sei punti il vantaggio sulla penultima. Il Carrè Chiuppano batte tra le mura amiche il Cuore e Avanzi – che si arrende 5-3 – e “inchioda” il secondo posto, mentre l’Atletico Pressana sbanca con un roboante 4-0 il campo dell’Hellas Verona.

Nel girone F colpo grosso dell’Antenore Sport Padova, che batte in trasferta il Fenice Veneziamestre e lo raggiunge in testa alla graduatoria: la squadra di Luigi Pagana si arrende 3-1. A quattro punti dal vertice c’è la Syn-Bios Petrarca, che regola 13-3 l’Acras Murazze. Blitz del Padova, che vince 4-1 sul parquet della Gifema Luparense.

Nel girone G va avanti l’appassionante duello tra Bissuola e Udine City. La capolista ‘doma’ 4-3 il Manzano e conserva tre lunghezze di vantaggio sui friulani, che hanno la meglio 3-2 in trasferta contro il Pordenone. Sul podio c’è ora il Marco Polo, che timbra un bel successo – 10-3 – sul campo del Marco Polo.

La seconda sconfitta consecutiva costa all’Olimpia Regium Reggio Emilia il primato del girone H. La squadra emiliana si arrende 3-1 sul campo dell’Aposa e incassa il sorpasso del Futsal Cesena, che batte con un altisonante 8-1 il San Marino Academy. Ancora più larga l’affermazione dell’X Martiri, che passa 11-2 sul campo del Futsal Sassuolo.

Nel girone I si è conclusa in parità (4-4) l’unica partita giocata, quella tra Firenze e Futsal Pontedera.

Nel girone L il Cus Ancona approfitta del pirotecnico pareggio tra Corinaldo e Italservice Pesaro per portarsi solo in vetta alla classifica: la neocapolista, infatti, batte nettamente tra le mura amiche il Pietralacroce (9-1). Ottima prestazione del Rimini, che ha la meglio 5-2 sul Cagli.

Nel girone M la VIS Gubbio espugna con un largo 10-2 il campo del Grottaccia e allunga sul Recanati, battuto 4-3 in casa dal Futsal Cobà. Pareggio, 1-1, tra Futsal ASKL e Potenza Picena.

Nel girone N, detto del rinvio dello scontro al vertice tra Lazio e Sporting Hornets, l’Olimpus Roma prevale 3-1 sulla Nordovest e la raggiunge in clsssifica. Giornata positiva anche per il Real Fabrica, che si impone 3-2 su una coriacea Ternana.

L’History Roma 3Z batte in trasferta, di misura, il Ciampino Anni Nuovi e scavalca, con una partita in meno, l’EUR Massimo al comando del girone O, sconfitto in casa dal Real Ciampino Academy. Pareggio 5-5 tra Cybertel Aniene e Sporting Club Marconi.

Nel girone P vincono tutte le big. La Roma C5 passa 4-1, in trasferta, contro il Città di Anzio e resta al comando con un punto di vantaggio sulla Cioli Ariccia, che sconfigge 6-2 il Todis Lido di Ostia. La Fortitudo Futsal Pomezia sbanca con un emzionante 4-3 il campo del Forte Colleferro.

Nel girone S l’Alma Salerno piazza lo sprint decisivo. Al PalaTulimieri la squadra di De Riggio batte con un perentorio 11-2 i pari età della Fenice e conquista aritmeticamente il primo posto nella regular season, in virtù della sconfitta Junior Domitia: il 2-0 corsaro del Città di Chieti rende incolmabile – con una giornata da giocare e considerando gli scontri diretti – il vantaggio della capolista.

Domenica favorevole al Volare Polignano nel girone T, malgrado il turno di riposo della capolista: l’Itria, infatti, cade di misura (5-4) sul campo del Futsal Noci e scivola a -4 dalla vetta. Al secondo posto c’è ora il Futsal Barletta (che però deve ancora riposare), grazie al blitz con identico risultato sul campo del Sammichele.

Nel girone V, la Meta Catania Bricocity vince in trasferta il derby siciliano contro la Siac Messina (6-2) e approfitta del turno di riposo della Sicurlube Regalbuto per portarsi al comando solitario del raggruppamento.