Campionato nazionale U19, il riepilogo delle gare giocate nel weekend

29-04-2021
Campionato nazionale U19, il riepilogo delle gare giocate nel weekend

La L84, già certa del primato nel girone A, chiude la prima fase con il 100% di vittorie (7 su 7): in casa il Val D’Lans viene sconfitto 8-0. La Top Five passa di misura, 5-4, sul campo dell’Atletico Taurinense.

Nel girone B l’Orange Futsal Asti brinda alla vittoria del raggruppamento grazie al larghissimo successo, 12-2, sul campo dell’Elledì Fossano secondo in classifica: per la squadra di Patanè è l’ottavo successo su otto. Larga affermazione anche per il CDM Futsal Genova, che sbanca 18-1 il campo del Tigullio.

Nel girone C sconfitta indolore per il Lecco, che cade 5-1 in casa contro lo Sportsteam ma era già certo del primo posto. Finisce 2-2 l’incontro tra Saints Pagnano e San Carlo Sport, il Pavia batte a domicilio il fanalino di coda Futsei Milano.

Il Futsal Villorba non dà scampo al Monticano – battuto 14-0 – e resta a punteggio pieno al comando del girone D. Colpo corsaro della Canottieri Belluno, che supera 4-1 la Miti Vicinalis.

Nel girone E, già assegnato il primo posto all’Arzignano (che batte 4-1 l’Hellas Verona), il Cornedo ha la meglio nella lotta per il secondo posto, grazie al successo esterno 5-3 contro il Carrè Chiuppano. Il Cuore e Avanzi vince 3-2 contro l’Atletico Pressana e lo raggiunge in classifica.

Il primo posto nel girone F lo festeggia l’Antenore Sport Padova, che batte 5-2 l’Acras Murazze e resta davanti per gli scontri diretti alla Fenice Veneziamestre, che in casa stende 6-0 il Padova; il Syn-Bios Petrarca sbanca con un roboante 10-1 il parquet della Gifema Luparense.

Nel girone G il Bissuola ha la meglio 3-1 sul Marco Polo e finisce davanti all’Udine City, corsaro sul campo del Manzano. Roboante colpo esterno (9-1) del Pordenone ai danni del Maccan Prata.

Il Futsal Cesena batte con un altisonante 11-2 l’Olimpia Regium Reggio Emilia e chiude al primo posto del girone H la regular season davanti alla stessa Olimpia Regium e all’X Martiri, che passa 6-0 contro il San Marino Academy. L’Aposa rifila un secco 7-2 al Futsal Sassuolo.

Nel girone I successi casalinghi per Pontedera e Sangiovannese, che hanno la meglio su Firenze e Lenzi Automobili Prato, e si qualificano alla Final Four che varrà l’accesso ai playoff scudetto.

Nel girone L bella affermazione per il CUS Ancona, che doma 5-3 il Rimini, mentre il Corinaldo ha la meglio con un eloquente 14-4 sul Pietralacroce. L’Italservice Pesaro doma 5-4 il Cagliari.

Nel girone M la Vis Gubbio batte anche il Cobà e chiude a punteggio pieno: gli umbri hanno la meglio 5-0. Il Futsal ASKL batte 3-2 il Recanati e lo raggiunge in classifica, pareggio 5-5 tra Grottaccia e Potenza Picena.

Nel girone N si impongono sia lo Sporting Hornets sia la Lazio, che superano nell’ordine Real Fabrica e Olimpus Roma. Bene anche la Futsal Ternana, che si impone 3-1 sul Nordovest.

Nel girone O ko indolore per l’History Roma 3Z, sconfitto 6-1 sul campo del Real Ciampino Academy ma da tempo sicuro della vittoria della regular season. Cade anche l’Eur Massimo, battuto 5-4 in casa dallo Sporting Club Marconi, mentre Cybertel Aniene e Ciampino Anni Nuovi pareggiano 7-7.

Nel girone P la Roma C5 chiude in bellezza sbancando 6-0 il campo del Forte Colleferro, mentre la Cioli Ariccia cade 4-3 in trasferta contro il Città di Anzio. Successo anche per la Fortitudo Futsal Pomezia, che regola sempre 4-3 il Todis Lido di Ostia.

Nel girone R il Leonardo, che era già certo del primo posto, cade 4-3 tra le mura amiche contro la Mediterranea, mentre il 360 GG Futsal supera 6-5 lo Jasnagora.

Nel girone S l’Alma Salerno supera 4-2 il Città di Chieti e scavalca la Junior Domitia, che nell’ultima giornata di campionato riposava; La Fenice supera 14-7 il fanalino di coda Sporting Venafro.

Nel girone T il Volare Polignano chiude in bellezza passando 8-5 sul campo del Sammichele; bene anche l’Itria, corsaro 10-8 contro il Futsal Barletta.

Nel girone V finisce pari anche la seconda sfida tra Meta Catania Bricocity e Sicurlube Regalbuto: la squadra di Paniccia finisce avanti grazie alla miglior differenza reti.