Came ko in Coppa: sconfitta amara ai quarti con l’Acqua&Sapone

Came ko in Coppa: sconfitta amara ai quarti con l’Acqua&Sapone

Sconfitta amara per la Came Dosson che esce comunque a testa altissima dalle Final Eight di Coppa Italia dimostrando di poter giocare alla pari contro i campioni dell’Acqua&Sapone. Al termine di una gara molto equilibrata e dall’esito sempre incerto ha vinto chi ha sbagliato di meno.

La cronaca. Per gran parte del primo tempo il risultato rimane bloccato sullo 0-0 ma non per questo la frazione di gioco è stata meno godibile; a prevalere è stato l’equilibrio tra due squadre che hanno dimostrato di attraversare un buon momento di forma e che si sono affrontate a viso aperto. In particolar il pressing alto della Came ha messo più volte in difficoltà gli uomini di Scarpitti la cui porta è rimasta inviolata per merito degli interventi di Ricordi che ha più volte sbarrato la strada alle conclusioni dei biancoblu, Bertoni e Belsito su tutti. L’Acqua&Sapone si è invece affidata alle iniziative dei suoi campioni e grazie ad alcune fiammate improvvise ha impegnato seriamente Pietrangelo in un paio di occasioni. In modo del tutto inaspettato il risultato cambia a favore degli abruzzesi a poco più di un minuto dalla fine del primo tempo: la Came perde palla da una situazione di gioco con il quinto uomo di movimento e mentre i biancoblu effettuano il cambio per far rientrare in campo Pietrangelo, Murilo Ferreira ne approfitta per pescare in area Coco Wellington che di testa insacca nella porta lasciata momentaneamente vuota. La Came prova subito a reagire ma l’Acqua&Sapone difende il vantaggio il vantaggio fino all’intervallo.

Anche nel secondo tempo la gara rimane in equilibrio per lunghi tratti con il risultato che non cambia: la Came alla ricerca del pareggio fa la partita senza però trovare con continuità quelle soluzioni che potrebbero mettere in difficoltà gli abruzzesi. A metà secondo tempo squillo di Japa che su schema da calcio di punizione colpisce il palo: è l’antipasto del meritatissimo gol dei biancoblu che arriva poco dopo con Azzoni che risolve in rete una palla vagante in area dopo un calcio d’angolo sul quale la difesa dell’Acqua&Sapone non riesce a liberare. La rete riapre la gara e consegna un finale di partita incerto e tesissimo. Inizialmente la Came è galvanizzata dalla rete del pari e sembra in grado di effettuare il sorpasso ma l’Acqua&Sapone n on concede più alcuna occasione e piazza la zampata vincente a due minuti dalla sirena: scambio sullo stretto tra Coco Wellington e Lukaian con quest’ultimo che calcia rapido di prima intenzione sorprendendo Pietrangelo e riportando in avanti i suoi. La Came prova a reagire con il power play ma gli abruzzesi difendono compatti e staccano il pass per la semifinale.