Cagliari, Bruno Serpa rallenta la corsa dell’Italpol. Podda: “Pari strameritato”

Cagliari, Bruno Serpa rallenta la corsa dell’Italpol. Podda: “Pari strameritato”
Un pareggio per dire ufficialmente che la Futsal Futbol Cagliari c’è e si giocherà le sue carte fino alla fine. Un match d’alta quota, prima contro terza, una gara da brividi tra due delle squadre più forti del campionato. E così tra Italpol e la Ffc scaturisce una partita bella e divertente, come si addice ai grandi match. Finisce 2-2 con la doppietta di Brunno Serpa e i gol di Cintando e Ippoliti per due squadre che si spartiscono un punto a testa, utile a restare nelle posizioni di vertice con una graduatoria che dice cinque squadre in una manciata di punti, nel girone più difficile di tutta la serie B. Quella del pomeriggio di Roma è stata una gara dalle mille emozioni, dai sussulti di un primo tempo equilibrato e tattico ma con occasioni da una parte e dall’altra, sino alla ripresa avvincente e divertente. Con il 2-2 finale la Ffc arriva a quota 20 in classifica e attende l’altro grande match di sabato prossimo, quando al PalaConi arriverà l’Active Network.
I GOL. Proprio nel secondo tempo le due squadre si sono accese dando spettacolo. Come la Ffc, prima a passare in vantaggio grazie al magistrale contropiede, tre contro due, concluso nel migliore dei modi da Serpa. Ma i festeggiamenti rossoblu durano poco, perché sull’azione seguente alla ripresa del gioco ci pensa Cintado a rimettere tutto in discussione. La Ffc è squadra tosta per tutti e a dimostrarlo è capitan Serginho che si invola in contropiede prima di servire Saddi, ma il suo tiro è respinto dal portiere di casa. Sventati i pericoli l’Italpol punisce. Il cronometro è fermo a sei minuti dalla fine quando Ippoliti approfitta di un errore in uscita della Ffc e si inventa un tiro micidiale dalla distanza per mettere il pallone all’incrocio (2-1). Ma i rossoblu non muoiono mai con mister Podda che si gioca la carta del portiere di movimento. E proprio la mossa sortisce gli effetti provati. Prima i rossoblu si guadagnano la grande occasione su rigore (fallo di mano Italpol), fallita da Serginho che colpisce il palo, poi si rifanno a pochi minuti dal termine ancora con lo scatenato Serpa. Il contropiede è perfetto ed è sempre il cecchino numero 10 a riportare in parità l’incontro.
PODDA. “È stata una partita bella ed equilibrata tra due ottime squadre: Alla fine il risultato è giusto – dice al termine della gara mister Diego Podda – affrontavamo una delle squadre più forti della serie B, forse la migliore per la grande qualità che hanno in rosa, ma abbiamo tenuto testa giocando alla pari e meritando ampiamente il pareggio. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi che hanno dimostrato maturità – aggiunge – questo risultato ci permette di rimanere tra le migliori e in alta classifica e lotteremo fino alla fine”. Secondo il mister “anche questa gara ha dato la consapevolezza di poter competere con chiunque e siamo in grado di tenere questo livello – aggiunge – bene anche i dettagli, per esempio con il portiere di movimento situazione su cui abbiamo lavorato molto e i miglioramenti sono stati evidenti sia in fase di difesa che in quella di attacco – conclude Podda – sappiamo che abbiamo ancora buoni margini di miglioramento e continueremo a lavorare per crescere ancora”.