Cagliari, 6-2 allo United Aprilia. Podda: “Risultato giustamente rotondo”

Cagliari, 6-2 allo United Aprilia. Podda: “Risultato giustamente rotondo”
Partita del riscatto doveva essere e così è stato. La Futsal Futbol Cagliari si porta a casa i tre punti nel pomeriggio del PalaConi dove è andata in scena la seconda gara del campionato di serie B. Una partita giocata con grande attenzione, pressing e lucidità da parte dei rossoblù che sono riusciti a superare lo United Aprilia 6-2. Un risultato rotondo e frutto dell’enorme mole di gioco espressa dalla squadra allenata da mister Diego Podda che va ben oltre i 40 tiri effettuati in partita e gli oltre 20 nello specchio della porta. Bene per i rossoblu tutte le fasi di gioco, sia offensiva che difensiva, contro una squadra ordinata e che è stata brava a restare in partita per gran parte del match. Ma i rossoblu hanno saputo affondare nei momenti giusti leggendo bene la gara e portandosi a casa il match.

IL MATCH. Che sarebbe stato un pomeriggio ricco di gol lo si vede da subito con i rossoblu già in vantaggio al secondo minuto. Ad aprire le danze è Serginho che serve sul secondo palo a Barbarossa il pallone del facile 1-0. Tre minuti dopo è ancora Ffc. Serpa trova in piena area Rafael Kivits che però spara sul palo. L’Aprilia si gioca subito la carta del portiere di movimento ma il Cagliari tiene bene con grande pressing e intensità. A trovare il colpo, però, sono gli ospiti al 15° con De Cicco. Il tacco del numero 9 è ad effetto ed è 1-1. La Ffc ci prova con Serginho ma Filippini compie l’ennesimo miracolo, come Setzu che respinge un tiro libero di Galieti. Ma a un minuto dall’intervallo Alan con una bomba dalla distanza trova Kivits che tocca in rete: 2-1. Nella ripresa il copione non cambia. Piaz, lanciato a rete, viene murato dal solito Filippini che non può nulla, però, contro Serpa all’8° che dalla distanza lo fulmina all’angolino (3-1). Aprilia non molla e raccoglie i frutti del suo match al 10° con Spinelli che tocca in rete il pallone del 3-2. Ma i rossoblu non si spaventano e anzi trovano il filotto giusto negli ultimi 5 minuti. In serie vanno in gol Serginho che mette in porta un diagonale magistrale (4-2), Piaz lanciato in campo aperto, dribbling secco e rete del 5-2, e Alan con un pallonetto dalla propria area per il definitivo 6-2.

MISTER PODDA. “È stata una bella partita e il risultato è giustamente rotondo – dice a fine gara mister Diego Podda – abbiamo creato tantissime occasioni contro avversari bravi a restare in partita per loro meriti e quelli di un portiere che ha fatto una grande prestazione. Dopo il primo tempo dove avremmo potuto fare meglio in zona gol, siamo stati bravi a concretizzare nel secondo con migliori percentuali – aggiunge – a inizio anno le partite sono così, si gioca molto di entusiasmo e serve un po’ di lucidità in più. Ma va bene così e sono contento”. Soprattutto per come la squadra ha letto le varie fasi di gioco. “Ci siamo fatti trovare pronti sulle situazioni che conoscevamo e abbiamo allenato – precisa il mister – come in occasione del portiere di movimento, situazione che hanno usato spesso in partita e su cui sono molto bravi. Ma lo siamo stati anche noi e non gli abbiamo mai concesso occasioni da gol. L’atteggiamento è stato quello giusto con una prestazione completa”. Bene anche il risultato. “La vittoria serviva per concretizzare il buon lavoro che stiamo facendo – continua il mister – volevamo questi tre punti che servono per dare fiducia a tutti e continueremo così. Questa era una partita importante e impegnativa tatticamente – conclude Podda – non c’è stato tantissimo spazio per i più giovani che lo troveranno comunque già dalla prossima, e sono sicuro che avremo buone soddisfazioni”.