Buldog, Renzoni oltre il k.o. con la Vis Gubbio: “Non abbiamo mai mollato”

Buldog, Renzoni oltre il k.o. con la Vis Gubbio: “Non abbiamo mai mollato”

La Buldog Lucrezia incappa nel primo stop stagionale. I ragazzi di mister Elia Renzoni cedono per 3-6 contro la Vis Gubbio, al termine di una gara emozionante. Una sfida in cui i “cagnacci” hanno pagato un pò la mancanza di cinismo sotto porta, un pò gli acciacchi fisici di alcuni giocatori e le uscite di scena durante il match di Moragas, Girardi e Paludo. Comunque i gialloblu hanno tenuto bene il campo, creando molto, e ci sono stati anche spunti positivi per le prossime partite.

IL MATCH Partenza sprint di entrambe le squadre, con gli umbri che attaccano fin da subito con il portiere di movimento: Girardi centra una traversa, dall’altra parte Martella ed il funambolo Di Fonzo chiamano in causa Corvatta. I gialloblu lottano contro il pressing asfissiante della Vis Gubbio ma a rompere l’equilibrio ci pensa Wagner con una rasoiata da fuori al 10′. Risponde subito Moragas con una botta potente su cui non può nulla Tomassini ma dopo nemmeno 30” è sempre Wagner a dare il nuovo vantaggio agli eugubini su punizione. A rimettere le cose in parità è lo stesso Moragas nel giro di un minuto, con le squadre che danno vita ad un finale di parziale palpitante. Girardi spreca da due passi l’occasione del 3-2, mentre in contropiede Di Fonzo piazza la rete del 2-3 con cui si va al riposo lungo. Nella ripresa rimane negli spogliatoi Moragas per un infortunio, comunque partono forte i ragazzi di mister Renzoni, con Tomassini chiamato agli straordinari, tuttavia il solito Wagner piazza la rete del 2-4. La Buldog si fa vedere in avanti ma l’estremo difensore ospite si supera in alcune situazioni e Di Fonzo, dopo una bella triangolazione, mette nel sacco la rete del 2-5. Mister Renzoni perde prima Girardi per espulsione, poi Paludo per infortunio, e con le rotazioni ridotte tenta comunque l’assalto finale. Corvatta agisce da portiere di movimento e trova al 17′ il gol del 3-5 che sembra possa riaprire la questione, tuttavia Bicaj con un traversone insidioso batte in uscita bassa il portiere locale per il gol del 3-6 che chiude la questione.

RENZONI “Veniamo da una settimana non facile per noi – commenta mister Renzoni – e dovevamo tirar fuori quel qualcosa in più. Avevamo tre giocatori non al top, tra cui Gonzalez che alla fine ha dovuto stringere i denti e giocare tutta la partita, poi la perdita di Moragas e Paludo per infortunio, e l’espulsione di Girardi, non ci hanno aiutato. È stata una partita tirata, poi magari con il gol fallito da Girardi del possibile 3-2 poteva essere una gara diversa da quella che è stata. Nel finale abbiamo avuto difficoltà nelle rotazioni, però devo fare un plauso a tutti i ragazzi che sono entrati perchè non hanno mai perso la lucidità cercando di rimanere sempre sul pezzo. Il gol del 3-5 ci ha rimesso in corsa prima del 3-6 finale, però mi è piaciuto l’atteggiamento di non mollare mai in mezzo al campo ed è quello che ci servirà sempre nell’arco della stagione”.


BULDOG LUCREZIA-VIS GUBBIO 3-6 (2-3 p.t.)
BULDOG LUCREZIA: Corvatta, Gonzalez, Paludo, Moragas, Girardi, Severi, Esposito, Marinelli, Chiappori, Vitale, Busignani, Protti. All. Renzoni

VIS GUBBIO: Tomassini, Monetto, Di Fonzo, Wagner, Martella, Gasparri, Pelicci, Calvet, Bicaj, Pascolini, Filippetti, Boscaino. All. Bettelli

MARCATORI: 10’32” p.t. Wagner (G), 11’06” Moragas (B), 11’33” Wagner (G), 12’03” Moragas (B), 15’55” Di Fonzo (G), 1’36” s.t. Wagner (G), 7’04” Di Fonzo (G), 17’56” Corvatta (B), 18’35” Bicaj (G)

AMMONITI: Girardi (B), Gonzalez (B), Severi (B)

ESPULSI: al 7’24” del s.t. Girardi (B) per somma di ammonizioni

ARBITRI: Stefano Parrella (Cesena), Marco Paolino (Siena) CRONO: Nicola Lacrimini (Città di Castello)