Bottacini non ha paura: “Calendario difficile, ma il Faventia non teme nessuno”

Bottacini non ha paura: “Calendario difficile, ma il Faventia non teme nessuno”

E’ un Bottacini sorridente e scherzoso quello che giovedì sera, come di consueto, si presenta ai microfoni per raccontare la vigilia del derby che vedrà contrapposte Faventia e Imolese nella prima giornata di ritorno di Serie B.

A dispetto infatti degli infortuni, squalifiche, influenze e acciacchi vari che costringeranno il tecnico a correre ai ripari per affrontare al meglio le tre insidiosissime trasferte in programma, Bottacini con qualche battuta sdrammatizza la situazione ed evidenzia la necessità del Faventia di concentrarsi su una partita alla volta, a cominciare dal derby con l’Imolese guidata dall’amico Carobbi:

“Sicuramente conoscendo Carobbi li avrà caricati in modo disumano – ride – speriamo che li abbia caricati troppo, lo dico affettuosamente ma so che effettivamente questo mese voleranno. Carobbi è un tecnico di caratura nazionale, l’Imolese sta cercando punti importanti per la salvezza, il Faventia vuole continuare a vincere, loro hanno gamba e voglia noi manterremo il possesso, sarà sicuramente una grande partita.

Il calendario è difficile, gli obiettivi si determineranno di partita in partita e noi dovremo fare i conti con le defezioni e gli acciacchi che abbiamo ma questo non vuol dire che ci tireremo indietro. Noi giochiamo sempre e solo per vincere, se possibile per dare spettacolo e di sicuro per dare delle emozioni.”

Il tecnico dei manfredi Simone Bottacini nonostante le dichiarazioni potrebbe applicare finalmente il turnover e quindi tra i convocati potrebbero esserci significative novità:

“Caria non sarà della partita – commenta Bottacini – abbiamo analizzato il suo infortunio con lo staff medico e abbiamo concordato di non rischiarlo, probabilmente al suo posto convocherò Casadio”

Spazio dunque al nuovo acquisto e a Garbin che per la coppa non ci sarà causa squalifica. Previsto un minutaggio più alto anche per Cedrini e Tampieri, con Grelle recuperato dall’infortunio e pronto a subentrare. Altamente probabile inoltre una convocazione a sorpresa per l’U21 Moiseev e per Lorenzo Bezzi, tornato ad allenarsi alla palestra Cavallerizza dopo la parentesi in Germania.