Live Match

Block Stem Cisternino per la conferma: domani la trasferta di Catania

Block Stem Cisternino per la conferma: domani la trasferta di Catania

Due partite nel 2017 e due vittorie, entrambe abbastanza convincenti, contro due squadre con il morale sotto i tacchi, ma con il desiderio di invertire la rotta. Adesso una terza compagine affamata di punti salvezza, il Catania, che dovrà necessariamente costruire in casa propria un briciolo di speranza per restare in A2.
Ancora, ancora e ancora. Perché servirebbe una terza vittoria, in una giornata delicata, che vede lo scontro tra Augusta e Policoro, che si disputerà martedì sera, e Bisceglie contro Barletta.
Gennaio è stato un mese delicato ed importante, il più sei sulla seconda è rassicurante, ma non del tutto. Un altro colpo sull’acceleratore, per arrivare nel momento clou della stagione con un vantaggio fondamentale.

Recuperi e assenze – Pina torna dalla squalifica e questa è già una notizia fantastica per coach Parrilla, che avrà nel proprio ventaglio di scelte un giocatore imprevedibile, abile a cambiare in un battibaleno il volto delle partite.
De Matos è ancora ai box, ma il suo recupero procede a gonfie vele, seppur non vi è una data stabilita per il ritorno tra i convocati. L’operazione di Ferri è riuscita perfettamente, ma il giovane martinese non tornerà in campo prima della prossima stagione.
Per il resto, tutti pienamente disponibili, in diffida resta capitan Punzi.

Si fa sul serio – In realtà, la serietà, l’organizzazione e l’affiatamento fin qui hanno fatto la differenza, ma il Cisternino ha bisogno di non perdere questa alchimia per superare questo momento cruciale.
Catania, trasferta impegnativa sia per la distanza, che per la fame del nemico, poi Salinis, e poi ancora Eboli, prima di una necessaria pausa.
Tre gare che necessariamente lasceranno il segno per il prosieguo del campionato. Nove punti in palio, tutti alla portata, ma nessuno scontato.
Concentrazione massima, Block Stem, fai vedere chi sei.