Bergamo, Battaia festeggia la salvezza: “Stagione positiva”

Bergamo, Battaia festeggia la salvezza: “Stagione positiva”

Il Bergamo calcio a 5 rimane in Serie B. Salvezza ottenuta nel migliore dei modi: nonostante le sconfitte delle avversarie dirette avrebbero decretato lo stesso positivo finale, la formazione orobica ha voluto concludere una travagliata stagione con una vittoria che, oltre alla salvezza, regala ai giocatori una sensazione più che liberatoria. Al termine della partita a Crema, diversi dei protagonisti hanno voluto raccontare la stagione appena conclusa.

BATTAIA Il primo è stato Cristian Battaia: “Siamo davvero soddisfatti, abbiamo concluso la stagione dimostrando ancora una volta che non meritavamo questa posizione in classifica. Non sapevamo i risultati delle altre squadre, quindi abbiamo giocato solo per vincere e ce l’abbiamo fatta. Un bilancio? Abbiamo ottenuto la salvezza diretta con 18 punti collezionando diversi pareggi, perciò per me la stagione è positiva. È vero, ci si aspettava di più da questa rosa, ma chi ci ha sempre seguito sa che abbiamo avuto diverse difficoltà di vario genere e anche un pizzico di sfortuna.” Oltre agli altri, anche il capitano Ferrari e mister Battaia hanno voluto complimentarsi con la squadra, confermando la positività della stagione. È stato il mister stesso ad augurarsi di continuare a crescere insieme a questa formazione: “Sì, mi piacerebbe continuare il lavoro iniziato quest’anno perchè se continuassimo insieme potremmo solo crescere ancora di più. Ringrazio tutta la società e il suo staff, ringrazio gli allenatori delle nostre under perché abbiamo anche dimostrato quanto funziona il nostro settore giovanile, con degli under 21 che sul finale di stagione hanno fatto la differenza anche in prima squadra. Questa è un’esperienza che a me ha dato tanto come uomo e auguro a tutti di poter fare un’altra stagione insieme e puntare più in alto”.

DI GREGORIO Un’altra nota positiva? È del Bergamo calcio a 5 il capocannoniere del girone. Yuri Di Gregorio infatti vince il titolo con ben 32 gol in campionato: “Ringrazio tutti i miei compagni per avermi sempre aiutato affinché io raggiungessi questo importante traguardo personale. Mi sento di dire che questa mia vittoria dimostra ancora di più quanto vale questa squadra. A chi dedico questo titolo? A mio papà, a tutta la mia famiglia e a tutti quelli che non credevano in me”. È il caso dire che il finale di stagione è stato, dunque, più che soddisfacente. Tutti noi ci uniamo alla gioia dei ragazzi e ai ringraziamenti nei confronti di chi dentro, ma anche fuori dal campo, ha fatto sì che anche l’anno prossimo si possa dire “Siamo in Serie B”.