Live Match

Bergamo al palo. 7-6 per la Rhibo Fossano, cinica e spietata

Bergamo al palo. 7-6 per la Rhibo Fossano, cinica e spietata

Doveva essere una battaglia sportiva per tutti i quaranta minuti quella tra Bergamo C5 La Torre e Rhibo Fossano e così è stato. A spuntarla per 7a6 però sono stati i piemontesi abili a sfruttare nel migliore di modi gli spunti decisivi di Gerlotto e la serie di parate nel finale di Casalone.
Per il Bergamo oltre alla prestazione, molte occasioni in area di rigore con annessi tre pali e due traverse colpite tra primo e secondo tempo, rimane il rammarico per non aver portato a casa punti in una gara dominata dal punto di vista del gioco, ma condita dalle solite disattenzioni difensive.
Senza lo squalificato Previtera e gli infortunati Carabellese e Ghisleni i padroni di casa iniziano la gara col piglio giusto, colpiscono una clamorosa traversa con Bertino ed un palo con Personeni e finalmente dopo cinque minuti sbloccano il risultato con un calcio di rigore procurato e trasformato da Semprini.
Ecco che però arriva la prima flessione e così dopo soli quattordici secondi Piazza pareggia sugli sviluppi di una punizione.
Il Fossano passa in vantaggio con Bergia mentre sul lato opposto Semprini colpisce di testa la traversa e Locatelli S. il palo tra l’incredulità dei tifosi locali che però poco dopo esultano alla marcatura d’opportunismo di Manza.
Con il risultato di 2a2 si passa alla ripresa dove gli ospiti sfruttano in maniera letale con Gerlotto due indecisioni locali.
Alla doppietta del numero otto piemontese risponde però il pivot locale Semprini che prima con una conclusione dalla distanza e poi con un tap-in da pochi passi porta il parziale sul 4a4.
Due volte Piazza e Gerlotto trafiggono Diop prima sugli sviluppi di un corner e poi durante il cambio del portiere aumentando di tre il gap nel risultato.
La carta del portiere di movimento negli ultimi cinque minuti però ridà linfa al Bergamo che colpisce un palo con Personeni, segna con Locatelli A. e Bertino ed assedia Casalone che dal canto suo sale in cattedra compiendo alcuni interventi decisivi.
Il tap-in mancato da Foresti sul secondo palo ad un secondo dalla sirena risulta essere l’emblema della giornata con i ragazzi di mister Santini e Finazzi che hanno messo sul parquet tutto quello che potevano dare, ma a cui non resta che applaudire gli avversari per essere riusciti ad espugnare il palazzetto di Torre Boldone.

Bergamo C5 La Torre – Rihbo Fossano 6-7 (pt. 2-2)
Bergamo: Diop, Semprini, Manza, Foresti, Personeni, Bertino, Kela, Calegari, Locatelli A., Signorelli, Perico, Locatelli M. all. Santini
Fossano: Casalone, Tranchero, Giustacchini, Bergia, Ferrara, Ortalda, Tutilo, Gerlotto, Piazza, Insinna, Callegari, Barolo all. Visconti
Arbitri: Scarfone sez. Gevova e Morelli sez. Imperia
Crono: Schito sez. Milano
Note: amm. Bertino (Bg), Casalone, Ortalda, Tutilo, Barolo. Falli: 5a5, 1a4.
Reti: PT: 5’37” rig. Semprini (Bg), 5’51” Piazza (F), 9’19” Bergia (F), 16’29” Manza (Bg). ST: 2’40” Gerlotto (F), 3’01” Gerlotto(F), 5’37” e 6’17” Semprini (Bg), 11’00” Piazza (F), 11’57” Gerlotto (F), 15’10” Piazza (F), 17’36” Locatelli A. (Bg), 17’53” Bertino (Bg).

PB