Live Match

Bagnolo, la ricetta di Tagliavini: “Difendiamo meglio per raggiungere la salvezza”

Bagnolo, la ricetta di Tagliavini: “Difendiamo meglio per raggiungere la salvezza”

Classe ’93. Luca Tagliavini dopo capitan Giuseppe Zaccone è il giocatore più “anziano” del Bagnolo. Per lui si tratta del secondo campionato nazionale di Serie B in carriera.

Luca, riesci a risolvere il “mistero” Bagnolo? Com’è possibile un rendimento così altalenante?
“A mio avviso abbiamo poca esperienza, di conseguenza non riusciamo a leggere bene alcune situazioni. A volte nei momenti decisivi ci “perdiamo” in campo. Questo problema ci ha fatto lasciare molti punti per strada, dobbiamo sicuramente migliorare”.
L’attacco è il sesto del girone, la difesa la seconda peggiore. I numeri dicono che il problema è la fase difensiva. È davvero così?
“Il problema della fase difensiva c’è. A volte sbagliamo i tempi quando andiamo alti, a volte siamo passivi quando stiamo bassi. E’ assolutamente una cosa da migliorare e su cui lavorare in settimana. Se sistemiamo la fase difensiva, problemi a salvarci non ne abbiamo”.

Sabato scorso a Bologna successo importantissimo contro l’Aposa, dopo tre sconfitte di fila. Sinceramente: dopo aver chiuso in svantaggio il primo tempo, avresti scommesso sulla rimonta del Bagnolo?

“I nostri avversari facevano dell’aggressività e della voglia la loro arma migliore. E’ vero che abbiamo subito gol dopo sette secondi dall’inizio, ma si vedeva che tecnicamente riuscivamo a uscire dalla loro pressione e che su un campo grande i nostri “piccoletti” riuscivano a essere pericolosi. Quindi sì, ero fiducioso”.

Sulla carta non c’è nessuna mission impossible fra le cinque partite che mancano alla fine della stagione regolare. Quante possibilità ha il Bagnolo di salvarsi senza passare dallo spareggio?
“Se giochiamo come sappiamo e se riusciamo a stare uniti, come siamo stati capaci di fare fino ad oggi in una stagione “burrascosa”, ci salviamo sicuramente. Ho compagni che ci tengono tanto e che hanno tanta voglia, e che soprattutto non mollano mai. Sono molto fiducioso, vedrete che ce la faremo”.