Live Match

Bagnolo, finale da brividi. Linea Grossi: “Occorre avere fame e ambizione”

Bagnolo, finale da brividi. Linea Grossi: “Occorre avere fame e ambizione”

Il traguardo è in vista, Bagnolo ha fatto tanto…ma non abbastanza, perlomeno se vuole arrivare ai play off. Serve un ultimo sforzo. Ne parliamo con mister Andrea Grossi.
In quali condizioni si presenta la squadra al rush finale?
Non va dimenticato che questo gruppo – se ha ottenuto risultati – è perché ha lavorato serenamente e senza pressioni. Ma credo fortemente che la crescita migliore la si abbia sotto pressione, che non va confusa con l’ansia da risultati. Mai ho messo pressione a questo gruppo per il risultato sul tabellino, ma continuerò a farlo sull’atteggiamento e il lavoro. Stiamo attraversando un momento non semplice a livello di lavoro e intensità. Abbiamo un solo modo per tornare ad essere brillanti psicologicamente e fisicamente: lavorare.

I conti sono presto fatti: per la matematica certezza di raggiungere il traguardo play off servono 4 punti in 3 gare. Ma il calendario è bello tosto…
Il calendario è difficilissimo, affrontiamo le prime due in classifica in trasferta e Poggibonsi, che sarà in lotta per mantenere la categoria e che sabato scorso ha fermato il forte Cesena. Abbiamo a mio avviso fatto tanto, ma possiamo dare di più. E se puoi dare di più…devi darlo. Altrimenti ci si ricorderà che non l’hai fatto.

E’ giusto non dimenticare da dove è partito questo Bagnolo Under 23, che tra l’altro ha dovuto fare i conti con un paio di cessioni eccellenti. L’obiettivo primario (salvezza e crescita di diversi elementi che avevano trovato poco spazio negli anni passati) è stato raggiunto. Ora si tratta di vedere…cosa vuole fare questa squadra “da grande”.
Siamo partiti con l’addio dopo pochi giorni del nostro ex capitano Marzano e dopo qualche mese abbiamo perso Evandro. Due giocatori che per qualità ed esperienza hanno tolto tantissimo a questa squadra, e che non devo certo presentare io. Non mi spingo oltre.  Dico solo che la gestione e la reazione da parte nostra, non è una cosa che va sottovalutata. Anzi.

L’andamento stagionale dice che è la tenuta mentale il limite della squadra. Fatta eccezione per una striscia positiva di quattro risultati utili a inizio ritorno, Bagnolo non è mai riuscito a essere continuo. Tutta colpa della gioventù?
Siamo un gruppo giovane. Ma occorre avere fame ed ambizione, altrimenti essere giovani rimane un’illusione e basta. La continuità non è solo colpa dell’età, anche se in realtà l’equilibrio del girone dice questo per tutti, tranne che per le prime due della classifica. Questo è un gruppo di bravi ragazzi, buoni, forse in certe circostanze…fin troppo.

Alla ripresa subito il peggior cliente possibile: il Città di Massa che non perde da un intero girone. Bagnolo punta sulla legge dei grandi numeri e…?
Massa è una sfida che si commenta da sola.  Sono secondi, hanno fatto la finale di coppa nazionale e hanno appena battuto la capolista, hanno ottime individualità e un portiere che fa la differenza.  Andremo là cercando di prepararla nel miglior modo possibile, se loro saranno più bravi gli daremo la mano. L’importante sarà tornare a casa senza rimpianti, dobbiamo dimostrare a noi stessi di aver imparato qualcosa.

11 gol nel test contro Casalgrande: E’ finita 11-4 l’amichevole di martedì sera contro il Real Casalgrandese (C2), nella settimana che porta all’ennesimo improponibile sabato di pausa del campionato. Al palazzetto dello sport di Bagnolo reti giallonere di Estedadishad (5), Baldini (2), Rolo Gonzalez e Barbieri (3). Tre i tempi disputati, di 20 minuti ciascuno non effettivi. Indisponibili Massaro per infortunio e Fantastico per impegni scolastici. Giovedì ultimo allenamento settimanale, ripresa fissata lunedì per preparare la trasferta sul campo della corazzata Città di Massa.