Live Match

Azzurrini, riscatto immediato contro la Serbia: a Ub gli Azzurrini vincono 3-1

Azzurrini, riscatto immediato contro la Serbia: a Ub gli Azzurrini vincono 3-1

L’Italia Under 19 di futsal ottiene un pronto riscatto contro la Serbia nella seconda amichevole tra le due nazionali. A Ub, nell’ultimo impegno prima del Main Round di qualificazione all’Europeo che si giocherà il prossimo mese in Croazia (Slovacchia e Inghilterra le altre rivali oltre ai padroni di casa), gli Azzurrini vincono 3-1, lo stesso risultato con cui erano stati sconfitti martedì a Obrenovac. I gol per la squadra guidata da Carmine Tarantino portano la firma di Kevin Rivella, Joao e Christian Peroni.

Tarantino inizia con un quartetto composto da Ciciotti, Pettinari, Peroni e Rivella davanti a Ciarrocchi, schierato tra i pali al posto di Fior. L’Italia, che in gara-1 era sempre stata costretta a inseguire, colpisce dopo sei minuti. Rivella è protagonista di un ottimo spunto personale e in diagonale non dà scampo a Milanović, portiere di casa. Poco dopo ci prova Federico Palmegiani, ma stavolta l’estremo difensore della Serbia riesce a respingere.

E’ bravo anche Massimiliano Ciarrocchi a dire di no a Miković, mentre al minuto 13’47” il numero 1 degli Azzurrini ringrazia il palo che respinge la conclusione di M.Urošević.

La squadra di Tarantino, scampato il pericolo, raddoppia. E’ ancora Joao, a segno anche in gara-1, a trovare il varco giusto con un preciso rasoterra. L’ultima chance del primo tempo è per Radak, che supera Ciarrocchi ma manda fuori. Nella ripresa la nazionale di Jovanović parte all’attacco determinata a rimettere l’incontro in equilibrio. Ci prova subito Marinković, senza fortuna, che poi però riesce a dimezzare lo svantaggio: il numero 5 di casa mette nel sacco dopo un intervento di Ciarrocchi su J.Urošević.

L’Italia potrebbe subito tornare sul +2 con Palmegiani, sempre fermato da Milanović, ma “bussa” ancora al minuto 14’25”: il gol porta la firma di Peroni. La Serbia decide subito la mossa del portiere di movimento, ma il “power play” porta solo alla traversa di Marinković. Finisce 3-1 per gli Azzurrini, che si riscattano alla grande e acquistano una bella iniezione di fiducia in vista dell’importantissimo appuntamento in Croazia.

“In gara-1, dopo un ottimo primo tempo, siamo un po’ calati e abbiamo commesso qualche errore individuale di troppo”, il commento a caldo di Carmine Tarantino, “In gara-2 siamo stati bravi ad andare sul 2-0 e a controllare la loro reazione, oltre a riportarci sul doppio vantaggio dopo aver subito gol e a difendere bene il loro portiere di movimento. Abbiamo avuto modo di fare ulteriori valutazioni, dal gruppo sono arrivate ottime risposte: adesso dobbiamo mettere a posto delle cose, ma ci sarà un po’ di tempo prima del Main Round di marzo quando andremo in Croazia a giocarci la qualificazione all’Europeo”.

SERBIA-ITALIA 1-3 (0-2 p.t.)

SERBIA: Milanović, J.Urošević, Rosić, Milašinović, Miković, Dimitrijević, Tadić, Marinković, Petrović, Ardeljan, M.Urošević, Mandić, Stojanović, Koljajić. All. Jovanović

ITALIA: Ciarrocchi, Ciciotti, Pettinari, Peroni, Rivella, Joao, Zaccardi, Nasta, Achilli, Ettorre, Palmegiani, Giulii Capponi, Podda, Manservigi. All. Tarantino

MARCATORI: 6’37” p.t. Rivella (I), 15’05” Joao (I), 10’49” s.t. Marinković (S), 14’25” Peroni (I)

AMMONITI: Peroni (I), Joao (I)

ARBITRI: Đorđe Petrović (Serbia), Aleksandar Jakšić (Serbia) CRONO: Bojan Burojević (Serbia)