Live Match

Serie A2, F4: Meta e Maritime, derby in finale. Civitella e Sestu l’onore delle armi VIDEO

17-03-2018
Serie A2, F4: Meta e Maritime, derby in finale. Civitella e Sestu l’onore delle armi VIDEO

Il tesoro è sull’isola. Sarà derby siciliano per la coccarda tricolore di Serie A2. L’erede dell’Italservice Pesaro, Maritime o Meta. Questo il verdetto delle semifinali per la diciannovesima edizione della corsa alla Coppa Italia di categoria, che dal 2005-06 al 2016-17 si è assegnata con la formula della Final Eight e, quest’anno, torna con semifinali e finali. Pronostici rispettati, ma al PalaJonio di Augusta non è stato per niente tutto scontato. Civitella e Sestu vendono cara la pelle ed escono sconfitte sì, ma con l’onore delle armi.

 

CIVITELLA SICUREZZA PRO-META 2-3 (0-2 p.t.)

Civitella senza Borsato, out per problemi muscolari, il Meta ha l’acciaccato Vega in panchina, a onor di firma. Gli abruzzesi partono con il turbo inserito, guidati da uno Jelavic onnipresente. I puntesi, però, sono un diesel, tengono botta a inizio gara, poi escono fuori alla distanza, costringendo la capolista del girone A di A2 a perdere il bonus falli a 5’34” dal duplice fischio. Schacker e La Rosa sono molto pericolosi, poi sale in cattedra Carmelo Musumeci. E non ce n’è per nessuno. La stella dei siciliani si procura un tiro libero e lo trasforma, viene steso da Mazzocchetti in area, per un rigore trasformato da La Rosa: tutto in 40″, Meta avanti 2-0 all’intervallo. Nella ripresa David Sanchez colpisce un palo, Palusci ben presto chiama time out e inserisce il portiere di movimento. Cambia completamente l’inerzia della prima semi. Gabriel Carvalho (ha la maglia “diversa” nel 5vs4 abruzzese) fa quello che aveva fatto  nel primo tempo Carmelo Musumeci, prende per mano i suoi e in 40″ arrivano altri due gol: uno è un suo colpo di genio (col sinistro), l’altro lo realizza Paulinho, sempre su assist di uno scatenato Gabriel Carvalho. Palusci continua con il 5vs4 nel tentativo di vincere l’incontro. Un incontro praticamente vinto da Carmelo Musumeci, autore del 3-2 nel finale. Ultimo minuto thrilling: Paulinho chiede un fallo, che in realtà manda al tiro libero il Meta. Carmelo Musumeci calcia al lato, sull’azione susseguente Romano va vicinissimo a quel pari, che non arriva.

CIVITELLA SICUREZZA PRO: Mazzocchetti, Galliani, Jelavic, Gabriel Carvalho, Coco Schmitt, Rocchigiani, Romano, Hozjan, Di Matteo, Paulinho, Karaja, Tatulli. All. Palusci

META: Tornatore, Schacker, David Sanchez, Amoedo, C.Musumeci, Messina, Silvestri, Lo Cicero, La Rosa, Vega, Dalcin, Coco. All. Samperi.

MARCATORI: 16’31” t.l. C.Musumeci (M), 17’11” rig. La Rosa (M), 14’28” s.t. Gabriel Carvalho (C), 15’08” Paulinho (C), 18’09” C.Musumeci (M)

AMMONITI: Galliani (C), Coco Schmitt (C), Mazzocchetti (C), Jelavic (C), Rocchigiani (C), C.Musumeci (M), Hozjan (C)

NOTE: al 19’25” s.t. Carmelo Musumeci (M) calcia al lato un tiro libero

ARBITRI: Mirco Rossini (Firenze), Luca Petrillo (Catanzaro) CRONO: Bartolomeo Burletti (Ragusa)

CITTÀ DI SESTU-MARITIME AUGUSTA 1-4 (1-1 p.t.)

Pronostico rispettato anche nell’altra semifinale, ma non è stata affatto una prevedibile goleada per il Maritime dei record. La squadra che ha vinto 24 partite in altrettanti incontri (solo il Real Cefalù in Coppa Divisione è riuscita ad arrivare i supplementari), impiega 77″ per sbloccare il risultato, con il solito Lemine, Pichichi del girone B di A2. Il Sestu, però, non fa la vittima sacrificale, regge l’onda d’urto megarese e reagisce, trovando il pari con Bonfin. All’intervallo è pari e patta. L’equilibrio dura poco più di un tempo: Mancuso e Lemine firmano lo strappo decisivo. Un gagliardo Sestu non ne ha più. La gara di fatto termina a poco meno di cinque minuti, con il poker di un altro spagnolo, José Ruiz. Finisce così, 4-1: finale tutta siciliana come nelle previsioni, ma onore al Sestu.

CITTÀ DI SESTU: Zanatta, Mura G., Lopez Escobar, Bonfin, Rufine, Asquer, Casu, Vaccargiu, Wilson, Fois, Ruggiu, Erbì. All. Mura M.

MARITIME AUGUSTA: Dal Cin, Zanchetta, Crema, Lemine, José Ruiz, Follador, Rossi, Spampinato, Mancuso, Guedes, Braga, Manservigi. All. Miki

MARCATORI: 1’17” p.t. Lemine (M), 17’04” Bonfin (S), 2’58” s.t. Mancuso (M), 7’19” Lemine (M), 15’29” José Ruiz (M)

ARBITRI: Fabrizio Andolfo (Ercolano), Marco Di Filippo (Teramo) CRONO: Francesco Paolo Buscemi (Enna)


FINAL FOUR COPPA ITALIA SERIE A2

SEMIFINALI – SABATO 17  MARZO (diretta Facebook sulla pagina della Divisione)
A) CIVITELLA SICUREZZA PRO-META 2-3
B) CITTA’ DI SESTU-MARITIME FUTSAL AUGUSTA 1-4

FINALE – DOMENICA 18 MARZO (diretta tv su Sportitalia)
META-MARITIME FUTSAL AUGUSTA ore 18.30

ALBO D’ORO – 1999-2000 Cotrade Torino, 2000-2001, Bergamo, 2001-2002 Perugia, 2002-2003 Terni, 2003-2004 Giemme Reggio Emilia, 2004-2005 Leghe Leggere Napoli, 2005-2006 Cesena, 2006-2007 Napoli Barrese, 2007-2008 Maran Spoleto 2008-2009 Torrino S.Club, 2009-2010 Gruppo Fassina, 2010-2011 Casinò di Venezia, 2011-2012 Cogianco Genzano, 2012-2013 Napoli Futsal S.Maria, 2013-2014 Fuente Lucera, 2014-2015 Italservice Pesarofano, 2015-2016 Came Dosson, 2016-17 Italservice Pesaro, 2017-2018 ?