Atlante Grosseto verso la nuova stagione: prosegue la politica dei giovani

Atlante Grosseto verso la nuova stagione: prosegue la politica dei giovani

Con grande piacere e soddisfazione dalla Divisione Calcio a 5 – la prima Assemblea Nazionale delle Società nominò 30 anni fa presidente del futsal italiano l’ex arbitro internazionale Antonio Sbardella – ci è stato inviato l’originale e simpatico attestato di benemerenza: “25 anni insieme. Nel segno del futsal. Roma, 1 giugno 2019”.

Anche se ripartiremo dalla Serie B, dopo l’amara retrocessione della passata stagione sportiva, dobbiamo esserne orgogliosi e sottolineare di essere fra le poche e più vetuste società che praticano questa giovane disciplina all’interno della FIGC che ha celebrato recentemente il 120° dalla costituzione.

Purtroppo, per vari problemi, maggiormente economici, in questi ultimi anni sono scomparse società blasonate a livello nazionale ed internazionale. Questa unica società maremmana, nonostante le molte difficoltà economiche e logistiche passate e la sua locazione al centro Italia, costituitasi diversi anni fa dalla passione di pochi come l’attuale Presidente Onorario Gianni Lamioni, Luciano Bacci e il compianto Sergio Franchini (il 7 settembre verrà disputato al Palabombonera per la nona volta il Memorial in suo ricordo), è ancora attiva e cercherà di ritornare a livelli più alti.

Per la nuova stagione, continuando la politica dei giovani, il Presidente Iacopo Tonelli, in via di definizione per lo staff tecnico, è alla ricerca di alcuni giovani italo/brasiliani già noti da affiancare ai nuovi arrivati i gemelli vesuviani Giuseppe e Pasquale Moccia, ex Napoli, ai gemelli Davide e Gaetano Senesi che hanno preferito ritornare da Siena nella nostra società, nonostante altre richieste, a Tommaso Falaschi ed altri, nella speranza di una loro positiva affermazione.