Live Match

Aniene sconfitta nel derby col Lido di Ostia

Aniene sconfitta nel derby col Lido di Ostia

La Cybertel Aniene deve rimandare ancora l’appuntamento con la vittoria. Nel recupero della settima giornata, il Lido di Ostia si impone 4-3 al To Live in un derby aperto fino all’ultimo respiro.

PRIMO TEMPO – Partono subito forte i padroni di casa: di Schininà la prima occasione del match dopo 47 secondi, ma la sua conclusione si spegne a lato. Nei primi cinque minuti si alternano occasioni da una parte e dall’altra: sulla sponda ospite sono Cutrupi e Motta a impensierire Tondi; in casa giallonera, invece, Taloni non riesce a raccogliere l’assist di Javi Roni sul secondo palo. A metà della prima frazione è ancora il
numero 10 biancoblu a rendersi pericoloso, con il suo tiro a botta sicura che si stampa sul palo interno: è il preludio al vantaggio del Lido. Gedson pennella un assist da calcio d’angolo a Motta, che insacca con pregevole tiro al volo. L’episodio scuote l’Aniene, che accelera i ritmi e il neo giallonero Taliercio, da poco entrato, mette subito alla prova Di Ponto da fuori area. I padroni di casa continuano ad attaccare e sfiorano
il pari con Taloni, prima di subire, però il raddoppio del Lido con Gedson che beffa Tondi con un tiro rasoterra. Il primo tempo finisce col doppio vantaggio ospite.

SECONDO TEMPO – L’Aniene prende l’inerzia del match nei primi minuti della ripresa. Il portiere del Lido, però, risponde presente in più occasioni. Nel miglior momento dei gialloneri, tuttavia, è Cutrupi a siglare lo 0-3 in contropiede. Anás e compagni si riversano nella metà campo ospite e guadagnano il rigore, a 12’47”, per fallo di mano di Esposito su tiro di Javi Roni: Cabeça spiazza Di Ponto e sigla l’1-3. La rete ridà fiducia all’Aniene, che grazie al “power play” riesce ad accorciare con Schininà: 2-3. I padroni di casa continuano a impensierire l’area avversaria, ma Cutrupi, su palla recuperata a centrocampo, riporta il Lido sul doppio vantaggio a circa quattro minuti dalla sirena. L’Aniene si mantiene nella metà campo avversaria, con Battistoni portiere di movimento. Gli ospiti si difendono con ordine, prima di concedere a Raubo il gol del 3- 4 su passaggio vincente di Schininà a 28 secondi dal termine. I ragazzi di Luciano provano il tutto per tutto per provare a pareggiare il derby, senza, però, trovare la via del gol. Finisce così il match, con l’Aniene che non riesce a evitare il quarto ko di fila. La prossima sfida vedrà i gialloneri impegnati contro il Mantova, ancora sul parquet amico del To Live, un altro importantissimo scontro diretto in ottica salvezza.

CYBERTEL ANIENE-TODIS LIDO DI OSTIA 3-4 (0-2 p.t.)
CYBERTEL ANIENE: Tondi, Anas, Schininà, Battistoni, Cabeça, Raubo, Taloni, Pilloni, Biscossi, Pezzin,
Taliercio, Javi Roni, De Filippis, Mariano. All. Luciano.
TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Gedson, Cutrupi, Rocha, Poletto, Esposito, Gattarelli, Fr. Barra, Motta, Fe.
Barra, Di Franco, Cerulli, Colasanti. All. Angelini.
MARCATORI: 11’23” p.t. Motta (L), 15’29” Gedson (L), 7’54” s.t. Cutrupi (L), 12’48” rig. Cabeça (A), 13’59”
Schininà (A), 15’55” Cutrupi (L), 19’32” Raubo (A).
AMMONITI: Gedson (L), Battistoni (A), Schininà (A), Rocha (L), Cabeça (A), Esposito (L), Anas (A).
ARBITRI: Pasquale Marcello Falcone (Foggia), Fabio Rocco De Pasquale (Marsala) CRONO: Simone Pisani
(Aprilia).