Altro stop per il Vitulano Drugstore Manfredonia: all’Emilia Romagna Arena la spunta il Ciampino Aniene

Altro stop per il Vitulano Drugstore Manfredonia: all’Emilia Romagna Arena la spunta il Ciampino Aniene

Non basta una nuova buona prestazione per i sipontini che purtroppo incappano nella terza sconfitta consecutiva nel campionato di serie A di calcio a 5. Finisce 3-0 alla Emilia Romagna Arena per il Ciampino Aniene, con il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia fermo ancora al palo in classifica.

Partono meglio i laziali nei primi minuti, nei quali c’è da registrare la traversa degli uomini di Ibanes ma i biancoceleste piano piano prendono campo e si fanno preferire dal punto di vista territoriale. Al 6’21” bel break a centrocampo di Boaventura, che con una puntata impegna severamente Casassa, sulla respinta Raguso ci prova ma trova nuovamente la risposta del portiere giallonero-rossoblu. Cutrignelli si fa notare con una grande azione personale. Il laterale barese supera due avversari e conclude di sinistro a lato. Poco dopo, il numero 7 biancoceleste spara alto da buona posizione.

Il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia tiene molto bene il campo e lavora molto bene con la prima in linea in pressione. Pina al 14’34” tenta la sortita ma trova la gamba di Lupinella. Wilde si libera di Caputo con un perfetto movimento ma il suo diagonale fa la barba al palo. Casassa para plasticamente un tentativo di Boutabouzi. Raguso, dagli sviluppi di rimessa laterale, a 1’34” dalla sirena, illumina Caruso che in area di rigore prova a sorprendere Casassa con il tacco ma l’estremo è attento. All’intervallo è 0a0. Prima grande giocata di Well nella seconda frazione che trova all’opposizione di Casassa sul destro piazzato, in apertura. Al 2’14” è strepitoso Boutabouzi in scivolata che salva un gol praticamente fatto del Ciampino Aniene. Subito dopo palla vagante in area murata dal capitano biancoceleste ma i padroni di casa insistono. Portuga libera il sinistro ma Lupinella devia in corner. Momento favorevole per gli aeroportuali, con Pina che coglie la seconda traversa di giornata. Cresce il ritmo gara. Pina trova un super Lupinella che gli dice di no, poi Boaventura manda al bar il suo avversario e libera il destro che sibila al lato. Al 7’11” Crocco imbecca Caruso che gira subito a rete, la sfera coglie la traversa.

Il match si sblocca al 8’12”. Joao Salla sfrutta un probabile mancato fischio del duo arbitrale su Cutrignelli e serve sotto porta Portuga che insacca da due passi. Un’ancata di Cutrignelli al 8’53”su Guti viene punita con il penalty. Pina si incarica del tiro di rigore e trasforma per il 2-0. 9’08” Persec ha l’occasione di riaprire la contesa, la sua spaccata coglie, però, la seconda traversa biancoceleste. Canabarro alza troppo la mira al 11’20”. A 6’ dal termine Monsignori si gioca il power play. Al 15’20” Pina sfrutta una palla intercettata e a porta sguarnita trova la rete del 3-0. Il match praticamente si chiude qui. Wilde coglie il terzo legno per la squadra di Ibanes al 17’. I sipontini nonostante il 5° di movimento non sono lucidi in zona gol e il match scorre fino alla sirena finale. Urge invertire la tendenza già da mercoledì 20 ottobre, quando al Palascaloria arriverà il Napoli Futsal.