Alla giovane Real Team Matera serve una prova d’orgoglio a Barletta

Alla giovane Real Team Matera serve una prova d’orgoglio a Barletta

Il Real Team Matera C5 guarda avanti. Dopo il pesante ko di Policoro, la squadra di Nello Contangelo torna sul parquet amico per sfidare il Cristian Barletta. La squadra pugliese viaggia a metà classifica con diciassette punti incamerati sino a questo momento, frutto di cinque vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Un altro appuntamento non facile per i biancazzurri materani, che comunque proveranno a dare il massimo in campo e puntare al riscatto. Quantomeno, si vuol affrontare il match con un piglio diverso rispetto a quello visto a Policoro, dove la squadra è entrata in campo scarica ed ha con il tempo perso ogni mordente nel corso dell’incontro.

Il capitano dell’under 21 e ormai in pianta stabile tra i titolari della prima squadra, Emanuele Ambrosecchia, lancia la sfida, guardando comunque alle potenzialità sue e dei propri compagni. “Non è facile affrontare un campionato dove il livello della competizione è così alto – spiega il giovane laterale –. Stiamo avendo ovviamente difficoltà ad affrontare la serie A2, ma questa cosa la sapevamo sin dall’inizio di questa nostra, chiamiamola così, avventura. Allo stesso tempo, andiamo avanti con la voglia di lottare sempre e di crescere, di partita in partita senza guardarci indietro. Tutti i nostri avversari hanno qualità superiori alle nostre sotto diversi punti di vista: fisico, mentale e tecnico.  E noi prendiamo questo gap come stimolo per migliorarci – spiega Ambrosecchia –. Un banco di prova importante e utile momento di crescita. Pian piano, settimana dopo settimana, anche personalmente mi vedo migliorato. Abbiamo aumentato il numero degli allenamenti, ci confrontiamo con calcettisti di grande qualità ogni settimana e non possiamo che imparare ancora tanto. Solo provandoci, magari, sino al termine del campionato potremo raccogliere quanlche gratificante punto in classifica”.

Non è facile dare il massimo, sempre e comunque, quando si affrontano due competizioni contemporaneamente. “Fortunatamente sono due settimane che non giochiamo in under, per lo stop al campionato e per la giornata di riposo – ammette tirando il fiato Emanuele Ambrosecchia –. Ma il sabato spendiamo tante energie e non è facile poi giocare anche di domenica mattina. Certo, possiamo intanto mettere in pratica tanti insegnamenti che ci arrivano dalle gare tra i senior, e questo si vede, ma giocare tanto in under dopo aver disputato oltre trenta minuti al sabato non è mai facile. Senza dubbio, se siamo bravi a reggere sino al termine, arriveremo in fondo con tante convinzioni teniche e tattiche in più. L’impegno in A2 è probante, ma anche capace di insegnarci tanto”. La prossima avversaria, che arriva domani alla Tensostruttura è il Cristian Barletta. “Noi proveremo a difenderci sui 16 metri, cosa sulla quale ci stiamo preparando sempre meglio, per poi provare a colpire di rimessa. Giochiamo in casa e vogliamo offrire una prestazione degna per il nostro pubblico”. L’appuntamento è fissato per domani alle ore 16. Ingresso gratutito per chi vorrà assistere al match.

Francesco Calia
Addetto Stampa
A.S.D. Real Team Matera C5