Alla fine vince l’equilibrio, ma che derby tra Real e Feldi. Serginho: “Un bello spot per il futsal”

Alla fine vince l’equilibrio, ma che derby tra Real e Feldi. Serginho: “Un bello spot per il futsal”

Primo derby campano della stagione, la Feldi Eboli scende sul parquet del “Pala Coscioni” quest’anno casa del Real San Giuseppe. La gara è valida per la 5ª giornata di campionato di Serie A 2021-2022. Due tiri liberi neutralizzati dai gialloblù, legni da un lato e dall’altro, portieri spesso decisivi, pioggia di cartellini, insomma la sintesi del derby al “PalaCoscioni” non è povera di episodi, finisce 3-3 in casa del Real San Giuseppe, un pari che non fa felice nessuno.

Un derby vero quindi nel palazzetto di Nocera Inferiore, sugli spalti i tifosi di casa si fanno sentire, così come anche un nutrito gruppo di supporter giunti da Eboli. Serginho deve fare ancora a meno di Romano e Luizinho e manda in campo Dal Cin, Bissoni, Pesk, Caponigro e Schiochet dal primo minuto. Tarantino, mister della squadra di casa, opta Montefalcone, Duarte, Ercolessi, Joselito e Patias.

LA PRIMA FRAZIONE
Iniziano col piglio giusto i rossoblù che sfiorano subito il gol con un rasoterra di Caponigro. L’attesa per la prima rete è breve ed arriva con Schiochet, bravo a sfruttare l’assist di Trentin. Il vantaggio vacilla quando Patias colpisce il palo, poi è Pesk a finire sul taccuino dell’arbitro per una spinta al portiere di casa. Il ritmo si alza e la Feldi Eboli stringe alla ricerca del doppio vantaggio. A metà frazione grande azione di Pesk, con il suo fendente quasi piega la traversa, irrompe Caponigro il quale deposita in rete, 0-2 per le volpi. Bocca trattiene Trentin e si ‘guadagna’ anche lui un giallo. Il Real San Giuseppe non si arrende e spinge alla ricerca del gol, e ci va vicino, ma è provvidenziale Dal Cin che manda la sfera ancora sul palo.

SECONDO TEMPO
Riprende la gara e subito arriva un altro giallo tra le fila rossoblù, questa volta a Bissoni. Gara nervosa, si prende il giallo anche Duarte. Arriva il gol dell’ex con Patias, viziato da un evidente fallo su Dal Cin, pochi giri di lancette e il Real San Giuseppe riequilibra il match con un calcio di punizione trasformato da Bocca. Ma le volpi di Serginho sono un osso duro, riprendono a tessere la tela di passaggi e con pazienza rialzano il baricentro nonostante i pochi cambi in panchina. Così arriva il momento di Caponigro il quale prima sradica la palla dalla difesa avversaria, tenta due volte il tiro ma non trova la sfera poi, da posizione angolata fa partire un tiro che s’infila nell’angolino alto e Montefalcone non può far altro che guardare il pallone gonfiare la rete. Sembra un punto di svolta per chiudere la gara quando le volpi riescono a guadagnare due tiri liberi, ma prima Schiochet poi Rafinha non riescono a superare Montefalcone.

A due minuti dal termine Tarantino si gioca il portiere di movimento, una scelta che paga poiché arriva il pareggio firmato da Ercolessi a 52 secondi dal termine. Sulla sirena la Feldi Eboli ha la possibilità di chiudere il discorso, ma il tiro di Pesk termina fuori di poco.

LE DICHIARAZIONI DI SERGINHO
Visibilmente deluso dal risultato il mister: “Sono arrabbiato, ancora una volta subiamo una rimonta e non riusciamo a portare a casa la vittoria che sarebbe stata meritata. Facciamo una gran prima parte del match. Poi nella ripresa, quando potremmo chiuderla, caliamo per stanchezza a causa dei pochi cambi in panchina, e ci riprendono. Al di là di questo è stato un bello spot per il futsal, la gente si è divertita e si è fatta sentire, è stato un derby vero ed entrambe le squadre volevano vincerla anche per loro”.