Al PalaTezze arriva il Ciampino Anni Nuovi: l’Arzignano vuole tornare a vincere

Al PalaTezze arriva il Ciampino Anni Nuovi: l’Arzignano vuole tornare a vincere
Domani alle 16.00 arriva il Ciampino al PalaTezze per una sfida delicata che i biancorossi vogliono e devono vincere per stare al passo della primatista PesaroFano e per tenere a bada Milano, Prato e Orte che inseguono a distanza ravvicinata: a cinque punti i lombardi, a sei i toscani e a sette gli umbri. Una partita che però nasconde parecchie insidie contro una formazione in salute che all’andata mise e non poco in difficoltà i ragazzi del tecnico Stefani che ha sempre sostenuto di aver strappato i punti anche con l’aiuto della dea bendata che diede una grossa mano ai biancorossi. Formazione tipo per il tecnico vicentino che recupera Santana dopo l’esclusione precauzionale di sabato scorso e torna ad avere il dubbio su chi lasciare fuori tra i 4 non italiani. Un dubbio che non crea alcuna preoccupazione, anzi, tiene sulle spine tutti i player arzignanesi che devono conquistarsi una maglia tra i dodici del sabato sudando e lottando ad ogni allenamento. Quel sudore che sta versando anche bomber Amoroso ancora dolorante per un ginocchio malconcio, ma deciso comunque a mettersi a disposizione di mister e compagni nonostante la condizione non ottimale, una condizione che gli impedisce di essere terminale d’attacco al cento per cento. I vari Yabre, Manzalli e Major (quest’ultimo in diffida dopo il giallo milanese) faranno di tutto per dargli quei palloni da scaricare con forza e cattiveria in rete, per ritrovare la via del gol che manca da tre giornate per via dell’infortunio.
Guardando alla sponda laziale del Ciampino Anni Nuovi, una certezza in fatto di esclusione per mister Micheli sarà quella dell’assenza di Mattarocci fermato dal Giudice Sportivo e costretto ad accomodarsi in tribuna. Con lui potrebbe andarci anche capitan Terlizzi non al meglio della condizione e vicino ad un forfait non di poco conto. Rientrano in rosa a completa disposizione invece Giannone e Djelveh chiamati a dar man forte ai due terminali d’attacco più pericolosi come Dall’Onder e Papù a segno 27 volte assieme in questa prima parte di stagione. Per il primo già 14 centri all’attivo con Papù che cercherà di pareggia i conti proprio domani al PalaTezze dall’alto dei suoi 13 gol.