Live Match

Al Cagliari non basta il cuore: il Pesarofano vince 4-1

Non basta il cuore per superare la capolista. Il Cagliari Futsal ci prova e resta in partita sino a 5 minuti dal termine, poi Pesarofano chiede aiuto ai suoi big e riesce a trovare il gol decisivo chiudendo il match sul 4-1. Nonostante la gara di Pesaro non consegni punti ai rossoblu, resta la buona prova dei ragazzi di mister Cocco anche contro la squadra più in forma del campionato. La classifica è ancora deficitaria ma il Cagliari continua a viaggiare a 4 lunghezze dal Bubi Merano e la salvezza non è poi così lontana. In campo si rivede Zanatta che recupera dall’infortunio, per il resto spazio a capitan Serginho, Lopez, Segura e Mura. La gara non è facile e lo si vede nel palo di Tonidandel dopo pochi minuti. Per il vantaggio dei padroni di casa bisogna attendere, però, il decimo minuto di gioco. Alla capolista serve la giocata del capocannoniere Hector (9’35”) per far smuovere il tabellone con un tiro imparabile (1-0). Nemmeno il tempo per rimettere in ordine le idee che Pesaro fa subito il secondo. Questa volta è Tres a ricevere da Hector il pallone che il numero 20 mette in rete di tacco: 2-0. Il Cagliari sente il colpo ma non cede e chiude tutti i varchi fino all’intervallo, anche grazie a un pizzico di fortuna dopo i due legni colpiti da Tonidandel e Stringari.
Ma nell’intervallo il Cagliari riordina le idee e ritorna in campo con nuove energie. Pronti-via ed è capitan Serginho (00’45”) a ridare speranza con il gol del 2 a 1. La gara è divertente e il Cagliari c’è. Mister Cocco si gioca tutte le sue frecce e rischia il tutto per tutto. Il Cagliari prima trema per il palo di Halimi e la traversa di Tonidandel, poi si dispera per il gol mancato da Mura da ottima occasione. Ma Pesaro è cinica e fa valere la sua forza a 5 minuti dalla fine. Prima è Stringari (14’05”) dalla distanza a mettere dentro il gol della tranquillità, poi di nuovo Hector, a due secondi dalla fine, chiude il punteggio sul 4 a 1. Adesso si torna in Sardegna per preparare l’altra sfida di cartello contro Milano. Con i lombardi si chiuderà, finalmente, il filotto terribile dell’avvio di girone per dare l’assalto a una salvezza ancora tutta da giocare.
Ufficio stampa
Cagliari Futsal