Acqua&Sapone Unigross: cinquina alla Cybertel Aniene, nerazzurri in testa alla classifica

Acqua&Sapone Unigross: cinquina alla Cybertel Aniene, nerazzurri in testa alla classifica

Tre vittorie su tre, nove punti e primato almeno per una notte. L’Acqua&Sapone Unigross prosegue la sua partenza a tutta velocità in campionato. Il 5 a 1 alla Cybertel Aniene conferma la fame di successi dei nerazzurri, attesi adesso da un tour de force a novembre: Mantova in casa tra una settimana, poi Eboli in trasferta, San Giuseppe in casa, recupero a Dosson e di nuovo a Pescara contro il Lido di Ostia.

Prima partita stagionale al Palarigopiano per l’Acqua&Sapone Unigross, dopo le due vittorie in trasferta contro la Sandro Abate (a Salsomaggiore) e Matera. Scarpitti lascia a riposo Dudu e fa debuttare in campionato Misael, rimasto in tribuna nelle precedenti partite a causa di problemi fisici. Il 25enne ex Colormax Pescara ha un impatto devastante sulla partita. Prima fa tremare la porta di Micoli con una bordata potentissima, poi incenerisce Battistoni sulla banda destra e con il suo mancino chirurgico la mette sul secondo palo, favorendo il tocco da pochi centimetri di Gui, sempre puntuale all’appuntamento con il gol. La partita l’aveva però sbloccata capitan Murilo con un sinistro di precisione dei suoi. Prima dell’intervallo, da una parata di Mammarella al limite dell’area nasce la ripartenza in superiorità di Fetic e Calderolli, con lo sloveno che offre al compagno la palla del 3 a 0.

Nella Cybertel Aniene out Anas (impegnato con la Nazionale marocchina), Pilloni e Taloni, infortunati. Micheli punta sui tanti giovani del suo roster e, con coraggio e serietà, prova a giocarsela a testa alta, facendo alla fine un figurone. Nei tredici gialloneri presenti in distinta a Pescara, infatti, l’Aniene conta tre Millennials e tre ragazzi del ’98. L’inizio è stato molto positivo, con Schininà che ha fallito un rigore in movimento davanti a Mammarella, la miglior palla del primo tempo per gli ospiti.

La ripresa è segnata da Lukaian, croce e delizia per i nerazzurri: inventa il gol del 4 a 1 dopo un minuto, poi si fa espellere per doppio giallo. Con l’uomo in più, i laziali accorciano (Cabeca, bello scavino), ma poi non hanno più energie per rimontare, neanche con il portiere di movimento. La coppia Gui-Murilo fabbrica il quinto gol e i giochi sono chiusi con largo anticipo.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS- CYBERTEL ANIENE 5-1 (p.t. 3-0)

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Fusari, Murilo, Calderolli, Coco Wellington, Gui, Mambella, Fior, La Bella, Misael, Fetić, Rafinha, Lukaian. All. Scarpitti.

CYBERTEL ANIENE: Micoli, Battistoni, Daniel, Schininà, Biscossi, Raubo, Javi Roni, Cabeça, Ducci, De Filippis, Faziani, Kullani, Genis. All. Micheli.

ARBITRI: Petrillo e Cannistrà di Catanzaro, crono Ariasi di Pescara.

MARCATORI: nel p.t 9’17 Murilo (A), 17’45’’ Gui (A), 19’22 Calderolli
(A); nel s.t. 1’11’’ Lukaian (A), 3’11 Cabeca (CA), 14’15’’ Murilo (A).

NOTE: espulso Lukaian (A); ammoniti Calderolli (A), Lukaian (A), Raubo
(CA), Fusari (A).