5 legni e tanta amarezza: terza sconfitta consecutiva per la Real Cornaredo

5 legni e tanta amarezza: terza sconfitta consecutiva per la Real Cornaredo

Real Cornaredo – Città di Asti 2-7 (1-1)

Reti: 11’ Scandaliato (RC), 17’ Santin (CA), 2’ s.t. Renato Costa (CA), 4’ Santin (CA), 5’ Bonaccolta (RC), 8’ Mendes (CA), 15’ Celentano (CA), 19’ Santin (CA), 19’ Costa (CA)

Real Cornaredo: Vavassori, Villa, Bonaccolta, Scolari, Neamatalla, Spampinato, Scandaliato, Nocera, Casagrande, Demontis, Macchi. Allenatore Renato Fracci

Città di Asti: Tropiano, Scano, Sorce, Banzato, Celentano, Santin, Renato Costa, Mendes, Simone Costa, Lovisolo, Frullo, Buonanni. Allenatore: Gianfranco Lotta

Arbitri: Fabio Parretti (Prato); Riccardo Turrini (Pontedera); cronometrista: Fabio Perez (Milano)

Ammoniti: Villa, Casagrande, Mendes; espulso: Simone Costa

 

Terza sconfitta di fila per il Real Cornaredo, che sul campo di Sedriano si deve arrendere al Città di Asti e resta al settimo posto, in compagnia del Rhibo Fossano. Dopo un buon primo tempo, chiuso sull’1-1 la squadra di Fracci nella ripresa subisce quattro gol, prima di tentare sul 2-5 la rimonta disperata col quinto attaccante, ma incassa altre due reti a porta sguarnita. E a poco servire recriminare sui 5 legni colpiti dal Cornaredo.

L’avvio del match sembra promettente per il Cornaredo che nei primi 2’ costruisce tre buone occasioni con Neamatalla, Casagrande e Scandaliato, parate con bravura da Tropiano. Al 7’ paratona di Vavassori su Mendes. Poco dopo metà frazione Scandaliato sblocca il risultato, dopo uno scambio con Casagrande e bomba sotto la traversa. A 3’ dall’intervallo arriva il pareggio di Santin, che al termine di una ripartenza si trovare smarcato sul secondo palo. Trenta secondi dopo Bonaccolta scheggia il palo con un tiro da lontano. Prima del riposo ancora Vavassori si supera su botta al volo di Mendes. Allo scadere Tropiano devia sulla traversa una botta di Scandaliato. L’avvio della ripresa vede, come spesso capitato in questa stagione, il break letale degli ospiti, che volano sul 3-1 con un diagonale di Renato Costa su rimessa e ripartenza finalizzata da Santin. In mezzo, sull’1-2 Casagrande colpisce un clamoroso doppio palo. Al 25’ Bonaccolta firma l’illusorio 2-3 su punizione. Due minuti dopo Banzato nega il pareggio al Cornaredo con un incredibile salvataggio sulla linea. Gol sbagliato, gol subito e al 28’ Mendes firma il 2-4 spacca partita con un tap-in sul secondo palo. Poco dopo doppio palo anche di Santin. A 5’ dal termine Celentano da la mazzata decisiva timbrando il 5-2 al termine dell’ennesima ripartenza. Allora mister Fracci prova, come all’andata, la rimonta con cinque attaccanti, schierando Casagrande al posto di Vavassori. Stavolta però il miracolo non si materializza e a porta sguarnita l’Asti cala il settebello con Santin e Renato Costa.

Sabato 25 nuovo impegno casalingo per il Real Cornaredo, che ospiterà alle ore 15 al palazzetto di Cornaredo il Pavia.

(Rinaldo Badini, ufficio stampa Real Cornaredo)