Serie B, Bovalino-Mascalucia Social Match. Tre scontri al vertice nel terzo turno

18-10-2019
Serie B, Bovalino-Mascalucia Social Match. Tre scontri al vertice nel terzo turno

Tre indizi, e altrettante giornate di campionato, daranno il primo, sommario, bilancio delle forze in campo nel campionato cadetto. Le luci della visibilità sul girone H: Bovalino-Mascalucia trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook della Divisione. 19 capolista a punteggio pieno: tre scontri al vertice diminuiranno il plotone.

GIRONE A Banchi di prova belli tosti, sulla carta, per quel dinamico duo. Il Real Cornaredo di Fracci riceve l’imbattuto FF Cagliari , l’Orange Futsal di Patanè impegnato nell’ostica trasferta bressese con la Domus. Che, proprio come i sardi di Podda hanno un piacevole zero nella casella delle sconfitte. Videoton Crema-Lecco il derby di giornata. L’Athletic punta sul fattore interno per tornare al successo contro il Bergamo La Torre. C’è anche Ossi-Carmagnola.

GIRONE B Futsal Cornedo e Maccan Prata hanno il palazzetto come vantaggio, ma l’imbattuto Atletico Nervesa e il derby friulano con il Palmanova potrebbero rappresentare una trappola da aggirare. La terza capolista a punteggio pieno, ossia l’Arzignano Team, di scena a Merano con l’esperto Bubi, anch’esso senza sconfitte in campionato. Pordenone e Sedico a caccia del secondo squillo, completano il turno Canottieri Belluno-Udine City e Futsal Atesina-Olympia Rovereto.

GIRONE C Sporting Altamarca-Corinaldo il match più importante, lo scontro al vertice della terza giornata del girone C. Occasione Campello Motors CdM, la terza battistrada, favorita anche dal pronostico in casa contro l’Aposa. Cavezzo-Miti Vicinalis desta molto curiosità, derby emiliano-romagnoli fra Cesena e Faventia, Pro Patria San Felice e Bagnolo. Chiude Sant’Agata-Eta Beta.

GIRONE D Toscana sugli scudi. Lastrigiana attesa da una sfida da prendere con le molle: non inganni la classifica del Cus Ancona, i dorici di Battistini in settimana hanno fatto fuori dalla Coppa della Divisione il Manfredonia, squadra di categoria superiore. Insidia derby per una Mattagnanese che fa rima con Poggibonsese, la terza capolista Grottaccia in casa sì, ma contro gli imbattuti aretini della Sangio. Neanche il Prato ha mai perso e vuole allungare la striscia positiva con gli ascolani del Futsal Askl. Completano il turno CTS Grafica-Vis Gubbio e Cagli-Atlante Grosseto.

GIRONE E Match clou sull’isola: Jasnagora-Futsal Fortudo Pomezia si giocano la possibilità di rimanere a punteggio pieno nel girone C. Un’opportunità da cogliere al volo per lo Sporting Juvenia di Bagalà, impegnata fra le mura amiche con i cagliaritani del San Paolo e desiderosa di continuare il suo percorso netto in campionato. Due sfide fra laziali a caccia di continuità: Carbognano-Forte Colleferro (al rientro dopo il turno di riposo) e History Roma 3Z-Velletri. Dulcis in fundo quel Monastir Kosmoto potenziale capolista, in casa, col Real Terracina.

GIRONE F Taranto-Bernalda, sfida fra squadre a punteggio pieno, catalizza la terza giornata del girone F cadetto. Carpe diem Leoni Acerra, impegnati a Matera contro il Futura. L’Orsa Viggiano medita rivalsa nella sfida casalinga con il “rientrante” Sipremix Limatola, c’è San Gerardo Potenza-Real Team Matera, fra Alma Salerno e Junior Domitia in palio punti pesanti.

GIRONE G E’ il girone più indecifrabile, quello senza capolista a punteggio pieno. Così Aquile Molfetta, Playled Canosa e Chaminade Campobasso – tutte in trasferta – possono tenere la propria imbattibilità e la vetta, nel caso in cui dovessero avere la meglio su Real Dem, Polisportiva Torremaggiore e Free Time L’Aquila. Anche il Capurso fuori casa, a Venafro con quello Sporting che non ha mai perso. Derby a Ostuni fra Olympique e Diaz Bisceglie.

GIRONE H Gear Sport e Ecosistem Lamezia Soccer hanno l’opportunità di concretizzare il celebre proverbio che non c’è due senza tre, in casa: una con l’Akragas, l’altra con la Siac Messina. In trasferta l’imbattuto l’Arcobaleno Ispica, la prima inseguitrice del duo di testa, attesa però da una trasferta tutt’altro che agevole sul campo del Città di Cosenza. Chiude Agriplus Mascalucia-Polisportiva Futura.