Nei palazzetti, sul web, sui social e in tv: riviviamo i momenti più emozionanti della stagione 17-18

26-06-2018
Nei palazzetti, sul web, sui social e in tv: riviviamo i momenti più emozionanti della stagione 17-18

Un’altra stagione è andata in archivio, forse la più bella di sempre. La 35^ del nostro amato sport: giovane, ma con una voglia matta di crescere. L’abbiamo vissuta , grazie alle emittenti Fox Sports, Sportitalia, Repubblica Tv e Nuvola 61.

Il 1° luglio scatterà a tutti gli effetti la stagione 18-19. E allora, prima di voltare pagina, riviviamo insieme – in rigoroso ordine cronologico – le emozioni che ci ha regalato il pallone a rimbalzo controllato.

LA COPPA DELLA DIVISIONE

Il 14 novembre 2017 è una data storica per il movimento del futsal italiano. A Cornaredo, si gioca la prima partita di una competizione fortemente voluta dal presidente Andrea Montemurro e che ha raccolto consensi in tutta Italia. Le squadre partono tutte allo stesso livello, un po’ come la FA Cup in Inghilterra. E le sorprese non mancano: il Città di Asti (Serie B) elimina subito il Milano (A) e pochi giorni più tardi il miracolo riesce anche al Cassano contro il Pescara. Ma lo spettacolo più bello lo offre la Maccan Prata: capace di portare 850 spettatori al palazzetto per la partita contro la Luparense.

L’EUROGOL DI FORNARI


Il 9 dicembre, all’ultima giornata del girone di andata della regular season, Jader si inventa un gol che rimarrà nella storia. La sua rovesciata fa il giro del mondo e gli utenti dei social la votano come “Best Goal Gems 2017”, premio ricevuto dal giocatore in occasione di Lazio-Feldi Eboli in diretta tv.

UN ANNO INSIEME

Il 19 dicembre, Andrea Montemurro festeggia un anno alla guida della Divisione Calcio a cinque. “Abbiamo fatto tanto, ma c’è ancora tanto da fare”, le dichiarazioni del presidente. E i risultati, concreti, arrivano subito. Andiamo avanti!

LA SUPERCOPPA

Il 20 dicembre, si gioca la finale di Supercoppa italiana tra la Luparense e il Pescara in diretta su Sportitalia. San Martino di Lupari, cittadina di appena 13 mila abitanti, si trasferisce in blocco a Padova per gremire gli spalti della Kione Arena e vedere i proprio beniamini alzare il trofeo, grazie al 7-5 inflitto alla squadra abruzzese.

IL FUTSAL SI TINGE DI ROSSONERO

Il 24 gennaio, il Milan entra a far parte del progetto Futsal in Soccer, mentre il 14 febbraio Musti e Paniccia tengono la loro prima lezione di calcio a 5 ai 2005, presso il centro sportivo Vismara. Oltre al Milan, aderiscono al progetto altre nove società: Torino, Pro Vercelli, Chievo Verona, Spal, Bologna, Ternana, Siena, Palermo e Frosinone.

LA VOLPE E L’EURO


L’emittente Fox Sports scommette sul calcio a 5 e acquista tutte le partite dell’Europeo che va in scena dal 30 gennaio al 10 febbraio, offrendo un prodotto televisivo mai visto prima, con studi prep e post partita, oltre a inviato a Lubiana. L’unica nota dolente è la prematura eliminazione della Nazionale italiana.

SETTIMANA DEL FUTSAL IN ROSA

In Puglia, a marzo, va in scena una manifestazione che racchiude le finali di Coppa Italia di tre categorie femminili diverse: Serie A, Serie A2 e Serie C, una cosa mai vista prima. Tutto l’evento viene trasmesso in diretta streaming su Facebook e YouTube, con la finalissima della massima serie nazionale su Sportitalia. E i numeri sono un successo: oltre 530 mila persone raggiunte, 400 mila visualizzazioni, 7 mila interazioni, 4 mila commenti e centinaia di condivisioni. Già, un successo, come quelli di Montesilvano (che aveva perso la Supercoppa contro l’Olimpus), Real Balduina e Nuceria.

LA COCCARDA TRICOLORE


Marzo e aprile sono i mesi delle Final Eight. Dopo cinque anni al Pala Giovanni Paolo II di Pescara, la Coppa Italia di Serie A si trasferisce al PalaFiera di Pesaro, dove sono anche presenti le telecamere di Fox Sports. A trionfare è l’Acqua&Sapone, in finale contro la Luparense. C’è spazio anche per i giovani dell’Under 19, competizione vinta dal Maritime Augusta che trionfa anche in A2. In Serie B è festa grande per il Petrarca Padova.

LA PRIMA VOLTA

La prima volta, in tutti i sensi. La prima Final Four della Coppa della Divisione, la prima del Kaos Reggio Emilia. Il 29 aprile, al PalaBigi, in diretta su Sportitalia, i padroni di casa trionfano contro la Luparense e scrivono il proprio nome sull’albo d’oro di una competizioni da brividi.

CAMPIONESSA NELLA VITA


Il 19 maggio, dopo aver giocato la semifinale scudetto Ternana-Statte, la giocatrice Pamela Presto salva la vita all’arbitro Elena Lunardi di Padova, che aveva perso il respiro dopo non essere riuscita a ingoiare un boccone. Due settimane più tardi, il presidente della Divisione ha voluto consegnare una targa di merito alla ragazza. L’abbraccio con l’arbitro ha fatto commuovere l’Italia intera.

OMBELICO D’ITALIA

I primi di giugno, la Toscana diventa la regione del futsal giovanile. A Chiusi (e Chianciano), United Aprilia, Orange Asti e Lazio si laureano campioni d’Italia nelle categorie Under 21, Juniores maschile e femminile.

STORICO BIS


Il 10 giugno, la Ternana di Pamela Presto centra il double e si laurea campione d’Italia per la seconda volta nella sua storia. Al PalaCaviaga di San Donato Milanese, in diretta su Sportitalia, il Kick Off si arrende alle Ferelle.

IL FINALE PIÙ BELLO


Dopo quattro anni, lo scudetto torna a decidersi in cinque gare. La finale tra Acqua&Sapone e Luparense (trasmessa tutta in diretta su Fox Sports) è spettacolo allo stato puro. Alla fine la spuntano gli abruzzesi, che – grazie alle parate di Mammarella e alle giocate di Jonas, Bertoni e Lima – vincono il primo tricolore della loro storia. Il primo anche per l’Under 19 del Maritime Augusta, nell’ultima partita di una stagione a dir poco emozionante.