Montemurro incontra Criscitiello. E in serata ospite negli studi di Sportitalia

Montemurro incontra Criscitiello. E in serata ospite negli studi di Sportitalia

Il presidente della Divisione Calcio a cinque, Andrea Montemurro, ha incontrato questa mattina nella sede di Piazzale Flaminio il direttore di Sportitalia, Michele Criscitiello, per discutere di importanti novità che saranno presentate a breve. Una, però, già la anticipa lo stesso Criscitiello: “Stiamo prevedendo degli spazi quotidiani su Sportitalia per dare più visibilità al calcio a 5. Quello con il presidente Montemurro è un discorso già intrapreso molto tempo fa, ma non ci furono le condizioni per poter portare a termine l’accordo: fu aperta però una porta che oggi è diventata un portone e grazie allo spirito di iniziativa e al suo atteggiamento innovativo sono sicuro riusciremo a dare la visibilità che meritano anche categorie come la Serie A2 e la Serie B di calcio a 5. Con il nuovo presidente, infatti, c’è piena condivisione per i contenuti giornalistici e tecnici che dovremo proporre e sono sicuro di poter dire che Montemurro sia una delle poche persone che nel 2017 ha compreso l’importanza di dare visibilità a tutto un movimento sportivo, sia pur di uno sport più di nicchia”.

Entusiasta il presidente Montemurro per l’incontro di questa mattina: “Sono contento di poter dire che con l’amico Criscitiello ci siamo trovati d’accordo su tutto e ringrazio lui e Sportitalia per l’appoggio e la visibilità che riusciranno a dare non solo alla Serie A ma anche alle altre categorie maschili e quindi a tutto il movimento del calcio a 5 italiano. Ci saranno tante novità, in merito a questo rinnovato accordo, che ufficializzeremo nelle prossime settimane”.

Una volontà, quella di Montemurro, di arricchire l’offerta di futsal su Sportitalia, ribadita anche in serata, durante la trasmissione “Calcio e Mercato“, condotta da Michele Criscitiello, dove Montemurro è stato ospite dagli studi di Roma: “Il calcio a 5 senza mediaticità rimarrebbe solo un gioco. Siccome credo che sia uno degli sport più importanti e popolari d’Italia, ho scelto di candidarmi alla presidenza, dichiarandolo quattro anni fa. Ho atteso il periodo elettorale e incontrato tutte le società: con le numerose persone che hanno scelto di affiancarmi, siamo riusciti a vincere”.